Coagulazione laser con rosacea sulle gambe e le sue caratteristiche

Le vene del ragno sulle gambe, che di solito sono ignorate e non trattate, possono essere un sintomo insidioso della malattia. Le vene del ragno o la rosacea non sono solo un difetto estetico, ma anche un importante segno di disturbi circolatori. Il ristagno di sangue nei vasi sanguigni porta alla loro espansione, perdita di tono ed elasticità, che si manifesta visivamente sotto forma di una rete vascolare. Quale medico dovrei contattare con questo problema e come trattarlo? La coagulazione laser è efficace nella rimozione della rosacea sulle gambe?

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Perché appare la rete vascolare

La cuperosi sulle gambe appare sotto l'influenza di fattori negativi interni ed esterni. Nei pazienti con lamentele di rosacea, vi è una diminuzione dell'elasticità capillare, vasodilatazione patologica e aumento della permeabilità della rete venosa. Molto spesso, la rosacea può essere osservata sul viso e sulle estremità superiore e inferiore. Le ragioni principali che influenzano la formazione di teleangectasie (vene del ragno) sono.

Fattore ereditario

Una diminuzione del tono della rete vascolare di capillari, arterie e vene è causata da un fattore genetico. Di conseguenza, le pareti dei vasi diventano più sottili, perdono la loro elasticità, il che porta alla rosacea e, in assenza di trattamento, alle vene varicose.

Violazione dello sfondo ormonale.

Nelle donne durante la gravidanza, l'allattamento, così come in menopausa, c'è un forte fallimento ormonale. Ciò può causare l'espansione delle vene, riducendo la loro elasticità. Un altro fattore che corregge il livello degli ormoni nel corpo e, di conseguenza, lo stato del sistema vascolare, è il trattamento ormonale o i contraccettivi ormonali orali.

L'impatto di un ambiente aggressivo esterno.

Le persone che lavorano o vivono in condizioni di temperatura e umidità elevate soffrono di problemi di pelle. Le teleangiectasie si verificano sotto l'influenza di improvvisi sbalzi di temperatura, nonché dopo aver visitato un solarium o una scottatura solare.

  • Cattive abitudini
  • Obesità, che porta ad un aumento del carico sugli arti inferiori.
  • Stile di vita sedentario.
  • Malattie della ghiandola tiroidea, sistema endocrino, processi infiammatori degli arti inferiori.
  • L'impatto di fattori provocatori: congelamento, conseguenze delle operazioni chirurgiche, peeling meccanico, epilazione.

Vene di ragno sulle gambe

Le teleangiectasie possono essere congenite. Queste patologie includono la sindrome di Muffucci, Klepel-Trenone, Randu-Osler. Con queste malattie, si verifica un blocco venoso nei pazienti, a seguito del quale appare una rete vascolare sullo strato superiore dell'epidermide.

Per stabilire la vera causa della rosacea, è necessario contattare un flebologo per lamentele. Altrimenti, un piccolo difetto estetico può trasformarsi in una grave malattia vascolare. Una complicazione delle teleangectasie si manifesta nella sconfitta dell'epidermide, nonché nella formazione di coaguli di sangue a causa della circolazione ridotta.

Nanovein  Foto di sintomi di malattia vascolare sulle gambe

Come è la rimozione dei vasi sanguigni usando un laser

Il laser agisce sulle aree interessate della pelle attraverso le radiazioni elettromagnetiche. La concentrazione di questa radiazione è localizzata in un raggio, quindi l'epidermide li assorbe completamente. Le onde elettromagnetiche più lunghe di 1064 Nm vengono trattenute nell'emoglobina del sangue. Di conseguenza, la nave si attacca, le sue pareti si rafforzano e il sangue non scorre più attraverso di esse. Dopo alcuni minuti, i sintomi visibili della rosacea scompaiono. Allo stesso tempo, i tessuti sani circostanti non sono interessati.

vantaggi della procedura

È possibile rimuovere i vasi sanguigni dilatati sulle gambe sia usando una tecnica laser sia sotto l'influenza di azoto liquido, scleroterapia, elettrocoagulazione e con l'aiuto di un intervento chirurgico. La scelta di un particolare metodo è determinata non solo dalle preferenze del paziente, ma anche dalle principali indicazioni per la salute e le condizioni delle navi interessate. È inoltre necessario tenere conto dell'efficacia della procedura, delle controindicazioni, del grado di rischio e delle complicanze, della probabilità di danni ai tessuti sani, del dolore e del numero di sedute che porteranno al risultato.

La coagulazione laser dei vasi sanguigni sulle gambe è considerata la procedura più ottimale per tutti i parametri di cui sopra. Le sessioni laser sono sicure, indolori ed efficaci.

Non è necessario che il paziente sia anestetizzato e il risultato della procedura sarà immediatamente evidente. Uno degli svantaggi della coagulazione laser è il suo costo elevato. Ma, in questo caso, il prezzo è dovuto al basso impatto e all'efficacia della procedura.

Selezione laser

A seconda del tipo di luce, dello spessore della pelle, del grado di sensibilità al dolore, della profondità della posizione dei vasi interessati, scegliere il tipo di laser. Ecco perché i dermatologi non possono raccomandare un tipo specifico di laser: la scelta dipende dal problema del paziente.

Con la maglia vascolare superficiale alle estremità inferiori, vengono utilizzati due tipi principali di laser:

In questi laser, un fascio di luce viene assorbito da un componente del sangue – emoglobina, ovvero l'effetto principale è sui coaguli di sangue (siti di trombosi). In questo caso, un'epidermide sana non viene danneggiata.

Attrezzature moderne per il trattamento della rosacea

Un laser a diodi viene utilizzato per rimuovere grandi capillari nelle gambe e negli emangiomi con un diametro fino a 2 mm. Può essere utilizzato anche per la coagulazione di grandi vene con un diametro fino a 4 mm. L'uso di un laser a diodi è inefficace per le vene varicose.

Immediatamente prima della procedura di rimozione laser della rete vascolare sulle gambe, è necessario sottoporsi a uno speciale esame ecografico per la possibile presenza di vene varicose. Se vengono rilevate aree con vene dilatate, uno specialista deciderà su come rimuoverle. È vietato procedere con la rimozione della rosacea sulle gambe sullo sfondo delle vene varicose gravi. Come anestetico, una crema anestetica viene applicata sulla pelle del paziente. Per eliminare completamente la rete vascolare alle estremità inferiori, sarà necessario sottoporsi a 2-4 procedure di coagulazione laser con un intervallo di 3 settimane.

Le grandi congestioni venose vengono rimosse dalla coagulazione laser endovenosa. L'essenza del metodo è quella di introdurre la fibra nella cavità venosa e cauterizzare le sue pareti con un raggio luminoso. Tale procedura, nella sua complessità, si riferisce a interventi chirurgici minimamente invasivi.

Nanovein  Come trattare le vene varicose (4)

Quali effetti collaterali si verificano dopo l'esposizione al laser

Dopo la coagulazione laser, il paziente può riscontrare complicanze, la cui causa è l'intolleranza alle radiazioni laser o una violazione della tecnica da parte del medico. Se si verificano sensazioni spiacevoli dopo il laser, è necessario consultare immediatamente un medico.

Il paziente deve essere informato in anticipo di possibili complicanze dopo il trattamento laser della pelle delle gambe, vale a dire:

  • Gonfiore della pelle, che è una reazione naturale alle variazioni di temperatura. In alcuni pazienti, il gonfiore dell'epidermide viene osservato immediatamente dopo l'applicazione dell'anestetico, causato da una pronunciata reazione allergica. Il gonfiore si verifica 2 giorni dopo la procedura o immediatamente dopo l'assunzione di un antistaminico.
  • La formazione di ematomi (contusioni) dopo esposizione laser a grandi vasi o vene. Per eliminarli, è necessario utilizzare un unguento di eparina (applicato uno strato sottile sulle aree interessate della pelle).
  • Un aumento della temperatura corporea agli indicatori del subfebrile, che è spiegato dalla sensibilità individuale del paziente all'esposizione al laser.
  • Violazione della sensibilità delle terminazioni nervose.

Periodo di riabilitazione

Il periodo di recupero dopo la procedura dura 3 settimane. È uguale all'intervallo che deve essere osservato tra le sessioni di coagulazione laser per evitare conseguenze negative.

Il complesso riabilitativo include tali azioni da parte del paziente:

  • Dopo la procedura, non bagnare, non inumidire l'area interessata dell'epidermide.
  • Per una maggiore nutrizione e idratazione della pelle, applicare la crema al pantenolo.
  • Non rimuovere le croste formate, poiché ciò può causare cicatrici dell'epidermide.
  • Non esporre la pelle alle radiazioni ultraviolette (applicare una crema con protezione spf contro 50 fattori sulla pelle).
  • Non eseguire la depilazione e proteggere la pelle da qualsiasi impatto meccanico.

Se avverti sensazioni spiacevoli in luoghi in cui l'epidermide viene trattata direttamente con un raggio laser, dovresti consultare un dermatologo o un flebologo.

Rimozione laser delle vene del ragno

Controindicazioni alla rimozione laser dei vasi sanguigni

Prima della rimozione laser dei vasi sanguigni, il paziente deve consultare un flebologo. Se necessario, è necessario eseguire un esame del sangue e sottoporsi ad esame da parte di specialisti ristretti al fine di rimuovere le relative controindicazioni alla coagulazione laser.

Le controindicazioni assolute alla rimozione laser dei vasi sanguigni sulle gambe sono:

  • Malattie del sistema cardiovascolare, in cui la coagulazione del sangue è compromessa.
  • Ferite purulente sulla pelle.
  • Malattie dermatologiche croniche.
  • Vene varicose
  • Tromboflebite.
  • La vasculite è un processo infiammatorio dei vasi sanguigni.
  • Gravidanza.
  • Epilessia.
  • Numerose cicatrici colloidali sulla pelle.

Se il paziente non si prepara per la procedura di coagulazione laser, questa può essere considerata una controindicazione relativa. La preparazione comprende le seguenti procedure:

  • Nessuna abbronzatura 14 giorni prima della coagulazione laser.
  • Rifiuto del trattamento con antibiotici e farmaci ormonali previa consultazione con lo specialista appropriato.
  • Rifiuto della depilazione laser.
  • Alcuni giorni prima della procedura, è necessario interrompere l'uso di prodotti per la cura del corpo.

La rimozione laser delle vene del ragno sulle gambe è una procedura efficace, non traumatica e indolore. Ma, come qualsiasi intervento medico, ha indicazioni e controindicazioni. Prima della coagulazione laser, il paziente deve sottoporsi a un esame ecografico degli arti inferiori per determinare le vene dilatate. La coagulazione laser non è prescritta a pazienti senza diagnosi preventiva. Il periodo di recupero dopo la procedura dura 3 settimane. In caso di disagio in luoghi esposti a un raggio di luce, è necessario consultare un medico.

Lagranmasade Italia