Classificazione delle vene varicose

Deprimere le statistiche sull'incidenza delle vene varicose ha mostrato la necessità di sistematizzare la malattia in base a segni, tipi e fasi clinici. La classificazione delle vene varicose degli arti inferiori consente di combinare i pazienti in gruppi con un decorso clinico simile per sviluppare un algoritmo di trattamento specifico. Questo approccio consente ai medici di interagire efficacemente e di sintetizzare la pratica terapeutica globale.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Classificazione CEAP della malattia varicosa – Classificazione

Nell'ultimo decennio del secolo scorso, i flebologi americani hanno sviluppato il sistema CEAP. La sua struttura è una classificazione delle vene varicose per clinica, eziologia (origine), caratteristiche anatomiche e fisiopatologia. Durante l'esame, le condizioni del paziente vengono valutate in un sistema a punti. In base al numero di punti, vengono stabiliti il ​​grado di danno alla salute e l'efficacia del trattamento. Tutti i tipi di vene varicose rientrano nella classificazione.

Classificazione clinica

La classificazione clinica delle vene varicose divide la malattia in più fasi:

Fase Клинические проявления
S0 il paziente lamenta solo un aumento dell'affaticamento delle gambe;
le manifestazioni esterne delle vene varicose sono assenti;
insufficienza della valvola venosa non osservata
S1 appare una rete vascolare con un diametro di 1 mm o più;
il paziente lamenta un aumento dei crampi notturni nei muscoli della gamba;
valvole venose interrotte
S2 L'espansione di vasi superficiali più grandi con un diametro superiore a 3 mm unisce i sintomi precedenti
S3 Viene aggiunto un edema delle gambe che non passa dopo un riposo notturno, localizzato nella caviglia e nel ginocchio, a volte passando alla coscia
S4 il colore e le condizioni della pelle su una gamba dolorante cambiano;
gonfiore alla caviglia;
inizia la dermatosi congestizia e l'eczema
S5 Lo stadio iniziale della formazione di ulcere varicose
S6 Ferite non cicatrizzanti sulle gambe (di solito nella caviglia), formate nel sito di un'ulcera trofica

La scala clinica si basa su una valutazione obiettiva delle condizioni del paziente in diverse fasi. Il decorso asintomatico della malattia è indicato dalla lettera A (ad esempio, C2, A). Con sintomi pronunciati, il nome dello stadio è integrato dall'indice S (C3, S). Se il trattamento ha successo, lo stadio della malattia viene rivisto.

Divisione eziologica

Secondo il classificatore CAEP, la malattia si distingue per origine:

  • primario con una causa sconosciuta (EP);
  • malformazione congenita (UE);
  • malattia secondaria (ES) derivante da traumi o trombosi.

anatomico

La classificazione anatomica delle vene varicose riflette la localizzazione del processo patologico e i tipi di vasi venosi coinvolti in esso. Le lettere AS stanno per malattia venosa superficiale:

  • reti capillari e vene reticolari;
  • infiammazione delle vene safene grandi e piccole;
  • localizzazione delle vene interessate – sopra o sotto il ginocchio.

DC – danno venoso profondo:

  • iliaca;
  • cavità inferiore;
  • vene nella zona pelvica;
  • grande vena femorale;
  • vena femorale comune;
  • vene superficiali nella zona femorale;
  • vene poplitee;
  • vene accoppiate nella gamba;
  • navi dei piedi e muscoli della gamba.

AR – patologia delle vene comunicanti (perforanti) che collegano i vasi superficiali e profondi:

  • vasi comunicativi della coscia;
  • vasi comunicativi della parte inferiore della gamba.

Classificazione di fisiopatologia

I tipi di vene varicose sulle gambe dipendono da quale processo patologico si sviluppa nei vasi. La fisiopatologia distingue:

Designazione della classificazione Cambiamenti patologici nelle vene
Pn Nessuna patologia valvolare
Pr Interruzione della funzione delle valvole con flusso sanguigno inverso (reflusso)
Po Ostruzione o blocco del flusso sanguigno in una vena (ostruzione)
Pr, o Reflusso combinato con ostruzione

Punteggio di sindrome

CEAP prevede un altro tipo di gradazione delle vene varicose: la presenza o l'assenza di sindromi. In conformità a ciò, le condizioni del paziente sono valutate in punti:

Il numero di punti a seconda della gravità della sindrome 0 punti 1 punto Punti 2
sindrome
Il dolore no moderato, non richiede antidolorifici forte dolore che richiede farmaci speciali
edema no небольшой сильный
Claudicatio intermittente no raramente pronunciato
Disturbo della pigmentazione no solo in determinati luoghi ampia area con un colore della pelle modificato
Manifestazioni cutanee delle vene varicose (dermatite congestizia) no localizzato grande sconfitta
ulcerazione no dimensioni fino a 2 cm più di 2 cm
Ulcere ricorrenti no monouso aspetto sistematico
Il numero di lesioni ulcerative Non esistono singolo multiplo

Scala di valutazione della disabilità

La capacità di lavorare del paziente è anche valutata in punti:

  • il paziente è in grado di lavorare, la malattia procede senza sintomi – 0;
  • ci sono alcuni sintomi, ma la disabilità non è ridotta – 1;
  • il paziente può lavorare per 8 ore, ma solo con agenti di supporto -2;
  • disabilità anche con l'uso di misure di supporto -3.

La valutazione delle condizioni del paziente in termini quantitativi viene effettuata contando la scala clinica, il segmento anatomico con alterazioni patologiche, la fisiopatologia delle vene varicose e il grado di disabilità.

Devo dire che la classificazione internazionale del CEAP è piuttosto ingombrante e non viene sempre utilizzata nella pratica clinica, sebbene sia presente nel libro di consultazione medica.

Il grado di sviluppo della malattia

La medicina domestica valuta le lesioni varicose usando la classificazione di V.S. Saveliev. Descrive quali sono le vene varicose in termini di compensazione della malattia.

Compensazione

Secondo Savelyev, si tratta della compensazione A, quando le vene varicose non sono accompagnate da alcun reclamo del paziente. Sulla malattia dice solo l'espansione visibile delle vene su una o entrambe le gambe. Il funzionamento delle valvole venose non è disturbato.

subindemnification

La compensazione B è espressa manifestazioni esterne sotto forma di vene dilatate sporgenti. Il paziente lamenta grave affaticamento delle gambe, crampi notturni nei muscoli della parte inferiore della gamba, formicolio (parestesia), gonfiore serale delle gambe nella zona della caviglia e della parte inferiore della gamba, passando dopo un riposo notturno. Nella fase di sottocompensazione, inizia a manifestarsi l'insufficienza della valvola venosa. C'è una sindrome del dolore.

Dekompensatsyya

Le valvole delle vene profonde, comunicative e safene cessano di funzionare, il che porta a un pronunciato disturbo della circolazione sanguigna. Ai sintomi e ai segni elencati è allegata una violazione del tessuto trofico. La pelle diventa marrone, prurito, secchezza e una lucentezza malsana appaiono. Inizia l'eczema e la dermatite congestizia. L'edema nell'area del piede e della caviglia diventa permanente a causa della linfostasi.

Grado 4

Nella fase 4, i cambiamenti trofici interessano un'area più ampia, insorge un grado estremo di insufficienza venosa. Vi è una violazione della circolazione generale. Nella fase di completa scompensazione delle vene varicose nella maggior parte dei pazienti, si osserva disfunzione miocardica.

Che cosa sono le vene varicose

L'espansione varicosa colpisce non solo le vene degli arti inferiori, sebbene questo sia il tipo più comune di malattia. Altri tipi di vene varicose:

  • vene varicose degli arti superiori;
  • varicocele negli uomini (vene varicose del cordone spermatico);
  • le vene varicose pelviche e le vene varicose dell'utero sono caratteristiche delle donne in gravidanza;
  • espansione delle vene dell'esofago.

Tutti i tipi di malattia sono divisi in diversi gruppi per tipi e forme.

primario

Le vene varicose primarie (di qualsiasi tipo) sono una malattia indipendente. Si sviluppa su uno sfondo di debolezza congenita dell'apparato valvolare e delle pareti venose. È provocato da un duro lavoro associato a un grande carico statico sulle gambe, a cambiamenti ormonali nel corpo, a indossare biancheria intima attillata, a una predisposizione ereditaria.

secondario

In questo caso, le vene varicose sono una conseguenza o una complicazione di un'altra malattia o lesione. Uno dei principali provocatori delle vene varicose nelle donne è la gravidanza.

Reticolare – settico

Non tutti i tipi di vene varicose presentano gravi complicazioni. Una vista reticolare o reticolare è la stessa rete venosa che viene eliminata dai trattamenti hardware per le vene varicose degli arti inferiori. Le vene varicose reticolari possono essere basate sull'insufficienza venosa, quindi non è possibile lasciarla senza trattamento.

interno

Le vene varicose delle vene interne (profonde) sono il tipo di malattia più pericoloso. A volte provoca malfunzionamenti nel sistema endocrino e immunitario. Il suo pericolo sta nel fatto che ci vuole molto tempo senza segni evidenti, e questo non consente di iniziare un trattamento tempestivo. Il paziente deve concentrarsi sui seguenti sintomi:

  • rete venosa "sprawls" e rigonfiamenti;
  • ferite mal curative compaiono sulle gambe;
  • i crampi notturni dei muscoli del polpaccio si intensificano;
  • sulla gamba compaiono macchie di pigmentazione.

Nonostante la gravità, la malattia è ben trattata con farmaci e metodi chirurgici.

Classificazione delle vene varicose secondo ICD-10

Nella medicina domestica, viene utilizzata un'altra classificazione generalmente accettata delle vene varicose – ICD-10. Nell'assistenza sanitaria, si tratta di un documento normativo in base al quale vengono registrate le malattie. Nell'ICD-10, tutti i tipi di vene varicose sono uniti da un numero comune 183. Classificazione chiarente:

codice descrizione
183.0 Le vene varicose degli arti inferiori con la formazione di ulcere trofiche di qualsiasi localizzazione
183.1 Le vene varicose degli arti inferiori con malattie infiammatorie della pelle come l'eczema
183.2 Vene varicose nelle gambe con concomitante eczema e ulcerazione
183.9 Le vene varicose non complicate da processi infiammatori

L'ICD considera anche il decorso complicato e semplice delle vene varicose come sottosezioni. Secondo la classificazione internazionale, una forma complicata è considerata vene varicose durante la gravidanza, l'allattamento e con lo sviluppo della tromboflebite.

La classificazione ti consente di prendere in considerazione e raggruppare con precisione i sintomi e i segni della malattia, che è necessario per la diagnosi corretta e l'esatta scelta delle tattiche di trattamento.

Lagranmasade Italia