Cipolla indiana – proprietà medicinali e applicazioni in medicina

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Cipolle indiane – una descrizione generale

La cipolla indiana è popolarmente chiamata branochka, ornithogalum e pollame dalla coda. La pianta è una pianta perenne, appartiene alla famiglia dei gigli. Deve il suo nome alla presenza di un verde finemente seduto, coperto da squame gialle pallide.

Dal bulbo emergono foglie piatte alternate, che vengono piegate alle estremità in tubuli. Le foglie non si mantengono dritte, ma cadono, contorcendosi. La fioritura di grandi lampadine nell'appartamento avviene da novembre a dicembre.

Nelle piante biennali, una freccia fiorita cresce alta 50-60 cm ed è molto grande, carnosa, non vuota. Il posizionamento dei fiori sulla freccia è molto simile al posizionamento dei fiori sulla freccia del delfinio. Tutti i fiori sbocciano a partire dal fondo. Una freccia può essere composta da cento fiori verdi. È interessante notare che, quando fiorisce l'ultimo fiore, si verifica la maturazione dei semi.

Nanovein  Apiterapia per le vene varicose

Cipolle indiane – tipi e luoghi di crescita

La cipolla indiana non ha nulla a che fare con l'India. Viene dal Sudafrica. Oggi le cipolle sono comuni nel Mediterraneo, nell'Europa orientale, in Asia. Con noi, cresce come pianta d'appartamento sui davanzali di appartamenti e case.

In totale, oltre 150 specie di piante appartengono al genere "allevatore di pollame". Tra i più famosi ci sono:
– mughetto,
– bucaneve,
– un giacinto di cipolla o topo volante,
– Chionodox indoor.

Tutte le piante hanno molto in comune, hanno proprietà utili e quindi vengono utilizzate nella produzione di vari medicinali.

Cipolla indiana – proprietà curative

La cipolla indiana è una pianta molto utile che ha un forte effetto analgesico e antisettico. Grazie ai suoi principi attivi, il flusso sanguigno verso le aree malate del corpo è migliorato.

Le cipolle indiane vengono utilizzate per trattare le malattie del sistema muscolo-scheletrico, vale a dire:
– radicolite,
– osteocondrosi,
– artrosi,
– poliartrite,
– depositi di sali nelle articolazioni.

Colpisce efficacemente anche le lesioni cutanee meccaniche e infettive, inclusi lividi, ascessi e tumori. La pianta guarisce bene le ferite, taglia, allevia il gonfiore dopo una puntura d'ape, vespe, prurito dopo una puntura di zanzara. Con l'aiuto di cipolle indiane, vengono curate eruzioni cutanee sul viso, herpes sulle labbra, verruche. La pianta viene anche utilizzata per alleviare il mal di testa.

Cipolle indiane – forme di dosaggio

Le foglie, il bulbo e i germogli della pianta contengono una grande quantità di muco. È lei che ha proprietà utili. Pertanto, come materia prima medicinale, vengono utilizzate foglie, frecce, bulbi di una pianta e il suo succo, che è incolore. Da tutta questa materia prima vengono preparati infusi, decotti, unguenti, bagni che, di regola, vengono preparati sulla base di alcool o acqua.

Nanovein  Nodi varicosi sul trattamento delle gambe

Il più alto contenuto di sostanze biologiche benefiche nelle foglie più grandi. Vale anche la pena notare l'azione molto rapida dei preparati dalle cipolle indiane.

Cipolle indiane – ricette

Per curare la sciatica cronica, strofina un lombo con un pezzetto di foglia e avvolgilo con una sciarpa di lana. Questo dovrebbe essere fatto in un solo minuto, poiché la cipolla brucia molto e agisce all'istante.

Per alleviare il mal di testa, curare le infezioni respiratorie acute, strofinare le tempie, la nuca, il ponte nasale, le sopracciglia, i linfonodi con succo di cipolla indiana.

Le piante di succo inoltre sfregano ferite e luoghi di punture di animali.

Per curare le malattie articolari, viene preparata la tintura di cipolla indiana. Per questo, le foglie fresche della pianta vengono mescolate con l'alcol in un rapporto di 1:10. Tale infusione conserva le sue proprietà curative per diversi anni.

Per alleviare l'infiammazione del nervo sciatico, usa una macinatura preparata versando il chiaro di luna sulle radici schiacciate di consolida maggiore e foglie e cipolle di cipolla indiana in un rapporto da 2 a 1.

Cipolla indiana – controindicazioni

A causa dell'elevato contenuto di glicosidi cardiaci, la pianta è velenosa.

Il succo della pianta può anche provocare una reazione allergica, così come un'eruzione cutanea, vesciche e prurito. Prestare particolare attenzione quando si interagisce con il succo della pianta con gli occhi; se entra negli occhi, devono essere lavati immediatamente con acqua.

Si sconsiglia inoltre di sciacquarsi la bocca con preparati contenenti cipolla indiana per le persone con gengive sanguinanti, perché migliora solo questo processo.

Lagranmasade Italia