Chirurgia laser per vene varicose (2)

La medicina e la farmacologia moderne offrono una vasta gamma di metodi e strumenti progettati per trattare le vene varicose, una malattia in cui le pareti dei vasi sanguigni si assottigliano, si deformano e perdono la loro elasticità. Le vene e il trattamento laser delle loro malattie sono un problema serio.

La coagulazione laser occupa giustamente una delle posizioni principali: un metodo speciale, caratterizzato da rischi minimi di infortuni e un raggiungimento abbastanza rapido del risultato.

In questo articolo parleremo dell'argomento: vene varicose, trattamento laser. Inoltre, quanto costa la chirurgia laser per le vene varicose.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Vene varicose: trattamento laser

Il nome completo del metodo per trattare le vene varicose con un laser è la coagulazione endovasale laser delle vene. Questa procedura si basa sull'influenza dell'energia termica del laser, che consente di eliminare efficacemente il riflusso del movimento dei flussi sanguigni.

Molto spesso una domanda di questo tipo suona: "Ho vene varicose – un laser o un'operazione?" Ha innegabili vantaggi rispetto alle tradizionali operazioni chirurgiche – in particolare, il numero minimo di incisioni eseguite, nonché la breve degenza del paziente in ospedale.

Diamo un'occhiata più da vicino, il trattamento laser per le vene varicose che cos'è? La procedura di coagulazione laser dura, in media, non più di 45-60 minuti e consiste in due fasi successive.

  1. Nella prima fase, il raggio laser agisce su un vaso sanguigno situato sotto la pelle, in cui l'attività della valvola è compromessa, a seguito della quale viene disturbato il normale processo del flusso sanguigno.
  2. E al secondo stadio, si verifica il trattamento dei principali vasi colpiti dalle vene varicose.

Si consiglia di eseguire questa procedura nella seconda o terza fase di sviluppo delle vene varicose. È adatto a qualsiasi parte del corpo, tuttavia viene spesso eseguito nell'area delle gambe.

Un medico-flebologo qualificato prescrive il trattamento laser delle vene varicose dopo l'esame, che comprende una serie di test biochimici per identificare:

  • informazioni di base sulle condizioni del sangue del paziente;
  • livello di glucosio;
  • Fattore Rhesus
  • indice di protrombina;
  • periodo di coagulazione del sangue.

efficacia

  1. La procedura di coagulazione laser è caratterizzata da un'alta efficienza e presenta molti importanti vantaggi.
  2. A causa della mancanza di grandi sezioni, il rischio di lesioni qui è estremamente basso.
  3. La procedura viene eseguita in anestesia locale, a causa della quale è assolutamente indolore e quasi impercettibile.
  4. Il periodo di recupero dopo l'intervento chirurgico, in media, dura fino a sette giorni e non richiede riposo a letto.
  5. Nel 98% dei casi, i pazienti subiscono un completo recupero senza ricadute delle vene varicose.
  6. L'operazione è assolutamente sicura, poiché ogni fase è rigorosamente controllata.
  7. La corretta conduzione della procedura non implica effetti collaterali.
  8. Le vene e i vasi sanguigni ritornano rapidamente alla normalità e sulla pelle non rimangono nemmeno i punti più piccoli e le cicatrici.

Più avanti nell'articolo: come viene eseguita la chirurgia laser delle vene varicose e il suo prezzo.

Fasi dell'operazione

Esistono diverse indicazioni di base per la coagulazione laser.

К мен относятся:

  • un numero relativamente piccolo di vasi sanguigni dilatati;
  • l'espansione della bocca del vaso superficiale, non superiore a dieci millimetri;
  • la presenza di alterazioni trofiche nella parte inferiore della gamba;
  • la traiettoria più uniforme del movimento, senza curve significative, che può creare ostacoli all'impatto dell'apparato laser.

Come trattare correttamente le vene varicose con un laser? La fase iniziale di questa procedura è la corretta preparazione del paziente. Prima di tutto, vengono eseguiti tutti gli esami necessari prescritti dal medico. Quindi l'area di influenza dovrebbe essere trattata rimuovendo i peli esistenti da esso usando un rasoio.

Successivamente, il medico, sotto il controllo ecografico, deve effettuare la marcatura corretta determinando i limiti inferiore e superiore: in questa fase, tutte le sezioni dei vasi sanguigni che richiedono la rimozione sono contrassegnate con la massima precisione.

L'operazione delle vene varicose con un laser viene eseguita come segue:

  1. Dopo la marcatura preliminare, viene introdotta l'anestesia locale.
  2. Non appena l'anestetico funziona, il medico esegue una puntura microscopica della pelle e inserisce con cura una guida leggera, posizionandola il più vicino possibile alla valvola vascolare danneggiata.
  3. Successivamente, l'intero spazio attorno alla nave viene riempito con una soluzione anestetica, che allo stesso tempo anestetizza e protegge anche i tessuti dal forte calore.
  4. Quindi, viene fornita energia alla fibra, che coagula la nave interessata.
  5. Dopo la procedura, viene applicata una medicazione speciale sull'area trattata.
  6. Un giorno dopo la coagulazione laser, un flebologo esperto esegue una scansione duplex, che consente di verificare la corretta risoluzione dei coaguli di sangue.

Ora sai come vengono trattate le vene varicose laser. Più avanti nell'articolo: trattamento laser delle vene varicose, prezzi.

Come si svolge l'operazione di trattamento laser varicoso, la risposta nel video:

Trattamento laser per le vene varicose: prezzo

Quindi, le vene varicose – chirurgia laser e il prezzo di essa. Nelle cliniche in Russia, il costo di un'operazione per rimuovere le vene varicose con un apparato laser varia a seconda dello stadio della malattia.

Portiamo alla vostra attenzione il costo medio della terapia laser per le vene varicose di varie fasi:

  • Fase 1: da 21 a 000 rubli;
  • Fase 2: da 27 a 000 rubli;
  • Fase 3: da 35 a 000 rubli;
  • Fase 4: da 43 a 000 rubli.

Caratteristiche di riabilitazione

Nella maggior parte dei casi, il periodo di riabilitazione dopo l'intervento chirurgico per la rimozione laser delle vene varicose in qualsiasi parte del corpo dura non più di XNUMX-XNUMX giorni. In questo momento, al fine di consolidare in modo affidabile l'effetto terapeutico ottenuto, è necessario seguire tutte le raccomandazioni del medico.

Nanovein  Cosa fare se le vene sulle gambe e sulle braccia diventano molto visibili Cosa fare se fanno male

Di solito, un'ora dopo l'operazione, il paziente può tornare a casa. Il riposo a letto in questo caso non è richiesto. Immediatamente dopo l'esposizione al laser, uno speciale indumento di compressione viene applicato sull'area trattata, il che consente di migliorare l'effetto positivo.

Per un breve periodo dopo questa procedura, i pazienti possono manifestare le seguenti sensazioni e sintomi:

  • indolenzimento nell'area dell'area esposta al laser;
  • lividi minori;
  • durante l'estensione assoluta dell'arto c'è una sensazione di tensione, che scompare completamente nel secondo mese;
  • il primo giorno c'è un aumento generale della temperatura corporea.

Il recupero completo richiede solo una settimana. Durante questo periodo, è necessario seguire le raccomandazioni che contribuiscono alla rapida normalizzazione dello stato delle vene e dei vasi sanguigni:

  • abbandonare completamente tali cattive abitudini come fumare e bere alcolici;
  • organizza quotidianamente passeggiate all'aria aperta della durata di almeno tre ore – questo aiuta a saturare il sangue con l'ossigeno;
  • condurre uno stile di vita sano e mangiare cibi esclusivamente sani e sicuri;
  • rifiutare di indossare tacchi troppo alti e scomodi;
  • non essere sottoposto a eccessivo sforzo fisico;
  • assumere farmaci progettati per rendere le pareti delle vene e dei vasi sanguigni più elastiche e forti.

Controindicazioni per la terapia laser

L'operazione di rimozione laser delle vene varicose è uno dei metodi meno traumatici ed efficaci per il trattamento di questa malattia, tuttavia, prima di essere eseguita, tutte le controindicazioni e le avvertenze devono essere prese in considerazione.

L'esposizione al laser ai vasi sanguigni è vietata nelle seguenti serie di condizioni:

  • diametro significativo delle navi – da 20 millimetri o più;
  • maggiore fragilità e debolezza delle vene;
  • propensione a formare coaguli di sangue;
  • processi infiammatori che si verificano nell'area delle vene varicose;
  • lo sviluppo del cancro in varie fasi;
  • periodo di gravidanza e allattamento.

Questo vale per quelle persone che hanno violazioni:

  • bronchi e polmoni;
  • lesioni ulcerative del tratto gastrointestinale;
  • diabete mellito;
  • malattie del sistema cardiovascolare;
  • colecistite e presenza di calcoli renali;
  • l'epatite;
  • sanguinamento uterino nelle donne;
  • adenoma prostatico con sanguinamento negli uomini;
  • così come l'anemia.

conclusione

La rimozione laser delle vene varicose è di gran lunga uno dei metodi più efficaci ed estetici per tonificare le vene in qualsiasi parte del corpo. Le vene varicose laser possono essere rimosse e la terapia laser per le vene varicose non sarà dannosa.

Per il massimo successo di questa operazione, è necessario scegliere in modo molto responsabile la clinica e gli specialisti, privilegiando coloro che hanno una ricca esperienza professionale nella rimozione laser delle vene varicose e una reputazione impeccabile.

Trattamento laser delle vene varicose

L'essenza del trattamento laser

Il laser è ampiamente utilizzato nella chirurgia moderna (ad esempio, le incisioni senza sangue vengono eseguite con il suo aiuto) e, in particolare, con le vene varicose, viene eseguita la rimozione laser delle vene.

La procedura viene eseguita utilizzando fibre sottili che vengono inserite nella vena attraverso piccole forature. Spostando la fibra lungo la nave, il medico "sigilla" la vena. L'intero processo è monitorato dagli ultrasuoni, con l'aiuto del quale il medico vede l'efficacia della manipolazione. Una volta completata la procedura laser, il paziente deve indossare una speciale calzetteria a compressione in modo da eliminare completamente le vene varicose.

Un laser venoso viene eseguito in anestesia locale, il paziente non avverte disagio e può tornare al suo solito stile di vita quasi immediatamente dopo il completamento della procedura. Allo stesso tempo, gli specialisti della nostra clinica daranno consigli individuali sull'uso della maglieria per curare completamente le vene varicose.

La chirurgia laser è anche chiamata EVLK – coagulazione laser endovenosa. "Endovenoso", cioè che scorre all'interno della nave in cui è inserita la guida di luce. Il termine "coagulazione" descrive il processo mediante il quale le pareti delle vene aderiscono l'una all'altra e si fondono insieme.

I benefici del trattamento laser

La chirurgia laser sulle vene presenta numerosi vantaggi notevoli:

Come risultato dell'impatto, rimane solo una piccola traccia di una puntura, che è invisibile sulla gamba. E grazie alle moderne attrezzature e all'esperienza dei medici del Center for Phlebology, EVLK (specialmente in combinazione con la scleroterapia) offre un buon effetto cosmetico.

  • mancanza di formazione sofisticata

Tutti i test necessari prima di EVLK per le vene varicose possono essere eseguiti in un giorno, incluso il superamento immediato dopo la prima visita dal medico e le vene ad ultrasuoni. La procedura laser non richiede una preparazione speciale, quindi è possibile eseguire un'operazione con risultati normali dell'esame il giorno successivo.

L'intera procedura laser dura da 30 minuti a un'ora, dopodiché il paziente deve essere ancora in clinica per circa 40-60 minuti in modo che il medico possa monitorare il suo benessere. Quindi il paziente può lasciare la clinica in modo indipendente, ma assicurati di venire il giorno designato per un'ecografia di controllo.

Un prerequisito per un efficace recupero dopo che il laser indossa calze a compressione. Se vengono seguite tutte le raccomandazioni del medico, il paziente sarà in grado di mantenere una buona salute per lungo tempo ed evitare la ricaduta delle vene varicose.

Nella nostra clinica "Center of Phlebology" a San Pietroburgo, puoi eseguire tutti gli esami necessari prima della procedura laser, fare EVLK e anche ricevere raccomandazioni sulla prevenzione della ricorrenza delle vene varicose dopo il trattamento. Vedi i prezzi per la coagulazione delle vene laser endovasale qui. Puoi ricevere ulteriori informazioni per telefono +7 (812) 448 47 48.

Nonostante l'uso diffuso del laser, al fine di ottenere un risultato efficace, è importante che il trattamento sia effettuato in una clinica specializzata con una vasta esperienza.

Data la sua esperienza, è consigliabile utilizzare tecniche endovasali: laser, RFR in media nel 70-80% dei pazienti con vene varicose degli arti inferiori. Ci sono alcune controindicazioni all'uso di un laser. Ad esempio, un diametro della vena eccessivamente grande, che riduce l'efficacia dell'esposizione laser. Dopo alcuni anni, prodotta con un raggio laser, una tale vena può "sporgere" e ripristinare il suo lume, il che significa un ritorno della malattia.

I medici esperti a volte combinano diversi metodi per migliorare i risultati del trattamento, come la crio-flebectomia e il laser, il laser e la scleroterapia.

Nanovein  Qual è il pericolo delle vene varicose durante la gravidanza e se può essere evitato

Trattamento laser per vene varicose

L'essenza e le varietà della procedura

In precedenza, se il trattamento conservativo delle vene varicose non produceva i risultati desiderati o le complicanze rappresentavano un grave rischio per la salute del paziente, i medici prescrivevano un intervento chirurgico. In questo caso, la vena interessata è stata completamente rimossa e, dopo l'operazione sulla pelle, sono rimaste cicatrici. La medicina moderna consente in alcuni casi di sostituire la chirurgia obsoleta con una terapia laser più avanzata.

L'essenza dell'effetto è che un raggio laser con una certa lunghezza d'onda viene inviato alla vena espansa. Le cellule del sangue convertono l'impulso in arrivo in energia termica, a seguito della quale la vena interessata sembra essere sigillata e il sangue inizia a circolare in modi più profondi e sani.

In questo caso, tutti i tessuti adiacenti rimangono incolumi, poiché il raggio laser agisce selettivamente e la parte del corpo su cui è stata successivamente eseguita la manipolazione non provoca disagio a causa di una vena disabilitata.

La chirurgia laser per le vene varicose è divisa in due tipi, che vengono utilizzati in diverse situazioni. La correzione laser percutanea viene utilizzata nella maggior parte dei casi per il trattamento della rete venosa, che può essere definita una fase iniziale delle vene varicose. La procedura viene eseguita senza contatto diretto con la pelle e il risultato non è diverso da un'altra varietà della procedura, ma in questo caso la vena non deve superare i 3 mm di diametro.

La coagulazione laser endovasale (EVLK) viene utilizzata più spesso, in Europa, questa procedura è diventata un metodo di trattamento prioritario e il trattamento chirurgico delle vene varicose viene gradualmente retrocesso in background. EVLK fornisce un'incisione microscopica della pelle attraverso la quale una fibra viene inserita nella vena danneggiata. Questa funzione consente di "incollare" liberamente qualsiasi vena dilatata, non superiore a 1 cm di diametro. L'intero processo è controllato dalla diagnostica ecografica, quindi il rischio di errore medico è minimo.

Le recensioni negative sulla coagulazione laser delle vene sono spesso lasciate da persone che si sono fidate di un medico inesperto o ignorato il consiglio di uno specialista.

Indicazioni e controindicazioni

Qualsiasi procedura ha indicazioni e controindicazioni, di cui il medico curante dovrebbe parlare. Nel caso del trattamento delle vene varicose nelle gambe con coagulazione laser, uno specialista dovrebbe controllare attentamente i prerequisiti per la procedura.

Innanzitutto, la vena dovrebbe essere espansa in bocca di non più di 10 mm, altrimenti la terapia sarà inutile e presto il problema tornerà.

In secondo luogo, la vena deve avere un percorso uniforme del tronco in modo che la guida della luce possa attraversarla liberamente dall'inizio alla fine.

In terzo luogo, non dovrebbero esserci troppe vene varicose.

Prima di iniziare il trattamento laser, è necessario tenere conto delle controindicazioni esistenti alla procedura:

  • tendenza alla tromboflebite;
  • eventuali malattie croniche nella fase acuta;
  • patologia della circolazione sanguigna;
  • espansione della vena superiore a 1 cm;
  • processi infiammatori nella zona interessata;
  • malattie infettive accompagnate da febbre;
  • scarsa mobilità del paziente per motivi di salute.

Se si ignorano le controindicazioni esistenti, possono verificarsi conseguenze negative che saranno molto più difficili da eliminare. Affinché la procedura abbia esito positivo, è necessario contattare solo un'istituzione medica specializzata in cui lavorano specialisti esperti e responsabili.

Come è la procedura

In una consultazione preliminare con un medico, il paziente risponde a tutte le domande necessarie e viene sottoposto a un esame in modo che lo specialista possa decidere se il trattamento laser delle vene varicose aiuta in questo caso e se è assolutamente necessario. Successivamente, vengono prescritti dei test e, se non vengono rilevate controindicazioni, viene annunciata la data della sessione.

Non esiste una preparazione specializzata per la coagulazione laser, ma il paziente deve seguire alcune raccomandazioni specialistiche:

  • Indossare abiti e scarpe spaziosi e comodi, specialmente negli ultimi giorni prima della data stabilita;
  • pochi giorni prima della procedura, è necessario interrompere l'assunzione di farmaci che influenzano la viscosità del sangue.

Nella prima fase, il flebologo, insieme allo specialista in diagnostica ecografica, esegue la marcatura e segna la posizione dell'intera parte della vena interessata dalle vene varicose sulla zona interessata del paziente. Questa fase può durare in diversi modi: se la vena è diritta e corta, il processo richiede solo pochi minuti e se è spesso piegato e colpito in una sezione lunga, la marcatura può essere ritardata.

Il secondo stadio è l'uso dell'anestesia locale, che è più spesso usata Novocaina, se il paziente non è allergico ad essa. Il medico, sotto la supervisione dell'ecografo, divide accuratamente la vena interessata senza danneggiarla. Questa fase è molto importante perché non solo anestetizza la procedura, ma impedisce anche al raggio laser di colpire i tessuti vicini.

La rimozione laser delle vene varicose inizia con il flebologo che sceglie il regime di radiazioni appropriato per il paziente. Successivamente, viene praticata una piccola incisione attraverso la quale viene inserita una fibra nella vena se viene eseguita la coagulazione endovasale o il laser agisce superficialmente se viene scelto il metodo percutaneo. Usando una macchina ad ultrasuoni, un flebologo monitora il processo e sposta la sorgente del raggio laser lungo l'intera lunghezza della vena dilatata.

Dopo il trattamento laser delle vene degli arti inferiori, saranno necessari indumenti compressivi per due settimane, inoltre, nei primi giorni dopo la procedura, non solo durante il giorno, ma anche di notte. Inoltre, immediatamente dopo l'esposizione e successivamente per due settimane dovrai fare delle passeggiate della durata di almeno 30 minuti.

Effetti della terapia

Nella maggior parte dei casi, le vene varicose sulle gambe e altre parti del corpo possono essere coagulate al laser senza effetti collaterali e recidive. All'inizio, il paziente può provare disagio, dolore o altre sensazioni spiacevoli nell'area di influenza, possono apparire anche lividi, ma gradualmente questo scompare. Altrimenti, hai bisogno dell'aiuto di un medico.

Se il corso del trattamento laser delle vene varicose sulle gambe e altre parti del corpo era compromesso o il paziente ha trascurato il consiglio di uno specialista, possono sorgere complicazioni più gravi. Il più innocuo di questi è la penetrazione dell'infezione attraverso una ferita aperta, che viene trattata con antibiotici. Una complicazione più grave è la comparsa di un trombo di vene superficiali o profonde, che può essere trattato solo prontamente.

Lagranmasade Italia