Chi contattare con le vene varicose sulle gambe

Stranamente, ma molti non sanno nemmeno quale medico andare con le vene varicose nelle gambe.

Tuttavia, questa è una malattia di una specialità ristretta e, naturalmente, il medico distrettuale non aiuterà qui. Ma per la diagnosi primaria, puoi anche contattarlo, poiché ha un ampio profilo di lavoro in questo senso.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Diagnosi primaria

Quindi, che tipo di medico tratta le vene varicose nelle gambe? Si può già supporre che l'esame primario del paziente possa essere eseguito da un terapeuta. È lui che ha la qualifica che consente la solita diagnosi e in futuro scrivere un rinvio per l'esame da un medico di specializzazione ristretta.

Quale medico dovrei contattare con le vene varicose sulle gambe? Qual è il nome del medico che cura le vene delle gambe? Se il sospetto di vene varicose è confermato, il paziente viene successivamente indirizzato a un flebologo. Le sue qualifiche sono malattie venose associate alla formazione di coaguli di sangue nella cavità vascolare, ispessimento delle pareti e così via.

Ma vale la pena ricordare che non tutte le cliniche hanno un medico che cura le vene delle gambe – un flebologo. La direzione in medicina è considerata abbastanza nuova e ci sono relativamente pochi specialisti in questa categoria: in questo caso, un chirurgo vascolare prescrive un esame.

Ma bisogna tenere presente che si occupa delle vene varicose solo nella fase in cui si sospetta la necessità di un intervento chirurgico (presenza di foche, "stelle" venose visibili).

E succede anche che le vene varicose nelle gambe sono associate o provocate da qualche altra malattia del sistema cardiovascolare, come la trombosi. Chi guarisce in questo caso? In questa situazione, il paziente sarà trattato non solo da un chirurgo, ma anche da un cardiologo e forse anche da un neuropatologo.

L'opzione migliore è andare da un angiologo che si occupa in modo completo delle complicanze del sistema vascolare. Ma ancora una volta, questo è uno specialista di profilo ristretto, quindi, nella maggior parte delle cliniche, tali cliniche semplicemente non sono disponibili.

E al momento si stanno aprendo centri di trattamento flebologico di massa. L'applicazione a tale opzione è la migliore, in quanto esiste tutto il necessario per la diagnosi e l'eliminazione di malattie come vene varicose, insufficienza venosa, trombosi, varicocele (vene varicose dello scroto).

Lì, al paziente verrà offerta la riabilitazione più efficace, dopo di che verrà ridotto al minimo il rischio di recidiva.

Qualche decennio fa nel territorio dei paesi della CSI c'erano condizionatamente diverse opzioni di trattamento per le vene varicose. Di regola. La terapia si è conclusa con un consulto con un chirurgo vascolare e un successivo intervento chirurgico.

I flebologi usano metodi più moderni per il trattamento delle vene varicose. Tra questi ci sono:

  • skleroterapiyu;
  • coagulazione endovasale (usando un raggio laser);
  • sviluppo e prescrizione di un programma di trattamento farmacologico.

Ma la diagnosi dei problemi con le vene viene eseguita per la maggior parte mediante ultrasuoni, angiografia e introduzione di un mezzo di contrasto. Ogni caso di trattamento del paziente è considerato singolarmente.

Nel caso in cui durante il trattamento il paziente sia stato sottoposto a rimozione chirurgica dei vasi sanguigni, un chirurgo vascolare è coinvolto nel suo trattamento. Il suo compito è ripristinare il normale flusso sanguigno.

È possibile che ciò richieda un ulteriore intervento chirurgico, ma qui di nuovo – ogni caso è puramente individuale.

Dove andare con le vene varicose?

Inizialmente, dovresti cercare aiuto in una clinica della comunità. Lì verrà effettuata una diagnosi e verranno emesse le raccomandazioni necessarie per il paziente.

In futuro, ha il diritto di chiedere aiuto ai centri per il trattamento delle malattie del sistema cardiovascolare, nonché a centri o istituti flebologici.

Nanovein  Le vene varicose dello scroto

In totale, i flebologi sono coinvolti nel trattamento delle vene varicose e nella riabilitazione dopo di essa. L'esame iniziale viene eseguito da un terapista.

In alcune fasi del trattamento, può essere eseguita la consulenza di un chirurgo vascolare. Un chiaro algoritmo di trattamento può essere stabilito solo dopo una diagnosi completa.

Quale medico cura le vene varicose nelle gambe?

La malattia varicosa è un complesso di processi patologici che porta a una malattia del sistema cardiovascolare. Colpisce molti legami nel corpo e spesso diversi specialisti trattano le vene varicose.

La malattia varicosa colpisce non solo le vene degli arti inferiori, ma anche la pelle, il grasso sottocutaneo e i muscoli. I disturbi circolatori causano la malnutrizione dei tessuti.

La diagnosi preliminare viene fatta dal terapeuta, è lui che invia per ulteriori esami a specialisti ristretti. Chirurghi vascolari e flebologi sono specificamente coinvolti nelle vene varicose degli arti inferiori.

Che dire di questo articolo:

Cause delle vene varicose

La patogenesi richiede un lungo periodo e inizia con l'interruzione dell'apparato muscolare e valvolare del corpo. I muscoli non possono far fronte al volume di sangue che dovrebbe essere trasferito ai vasi principali.

Le valvole fungono da barriere. Non consentono al sangue di tornare indietro. Durante un battito cardiaco, vengono premuti contro la parete della vena, quando si rilassa – le valvole bloccano il lume della nave. Con lo sviluppo delle vene varicose, questa proprietà viene violata, il sangue viene rigettato nei segmenti distali degli arti. Questo porta al ristagno di sangue. La permeabilità delle pareti venose è rotta, la loro forza ed elasticità sono ridotte.

I flebologi identificano una serie di cause e fattori di rischio che portano a questo. Secondo il Ministero della Salute, le donne hanno molte più probabilità di ammalarsi. Ciò è giustificato dall'effetto patognomonico della malattia. Gli uomini sono colpiti a volte meno.

L'ereditarietà e la predisposizione genetica sono la causa più comune della malattia. Se i genitori sono sensibili alle vene varicose, la possibilità del suo sviluppo nei loro figli aumenta più volte.

Il fumo e l'alcool violano in modo significativo l'integrità delle pareti, aumentano la loro permeabilità, riducono il tono e interrompono le valvole. Gli uomini che sono fumatori cronici e alcolisti spesso soffrono di questo.

Oltre ai fattori di rischio, le vene varicose possono verificarsi sullo sfondo di altre malattie. Il flebologo affronterà questo problema insieme ad altri specialisti.

Sintomi quando è necessario consultare un medico

Quale medico dovrei contattare con le vene varicose sulle gambe? Questa domanda è posta da molte persone. Tutto dipende dallo stadio della gravità del processo. La patogenesi della malattia richiede molto tempo e al primo segno è necessario contattare immediatamente la clinica. Gli specialisti distinguono diverse fasi della malattia: compensazione, sottocompensazione e scompenso.

Nelle prime fasi, il terapeuta può supportare la fase di compensazione con l'aiuto della terapia farmacologica. Con lo sviluppo accelerato della malattia, dovresti contattare i flebologi.

Se sensazioni doloranti alle gambe e segni di leggero dolore iniziano a disturbare, allora, molto probabilmente, questo è lo stadio della compensazione. Praticamente non è espresso da alcuna manifestazione clinica. Il gonfiore è insignificante e scompare al mattino, dopo un lungo riposo. Visivamente, può essere determinato solo un piccolo ramo di colore bluastro della vena superficiale. A volte si verificano lividi in luoghi di frequente trauma. Il terapista sarà in grado di prescrivere un trattamento che può fermare lo sviluppo della malattia. Ciò può includere sia la prescrizione di farmaci che la trasformazione dello stile di vita.

Lo stadio della sottocompensazione è caratterizzato da un inasprimento dei sintomi. C'è dolore che non dipende dall'attività fisica. A volte le persone devono fermarsi brevemente per prendere fiato. La gamba si gonfia e aumenta quasi una volta e mezza. Un lungo riposo potrebbe non essere d'aiuto in questa situazione. I medici prescrivono in questo caso l'uso di calze a compressione. Normalizza perfettamente il flusso sanguigno, allevia il dolore e aiuta a ridurre il gonfiore. I medici sono molto affezionati a questo tipo di terapia, poiché ha la più ampia base di prove nei paesi occidentali. Nelle cliniche americane, è incluso nei protocolli per il trattamento delle vene varicose.

La scompenso è caratterizzato da gravi complicanze. Questa fase è spesso trattata da chirurghi vascolari, poiché terapeuticamente è molto difficile sbarazzarsi di questi problemi. Il problema più comune è l'ulcera trofica. Si verifica nei luoghi in cui la nutrizione dei tessuti è più ridotta. Per trattare le ulcere trofiche sulle gambe, è necessario un trattamento chirurgico costante. È anche difficile curare la trombosi con i farmaci.

Senza essere in un ospedale chirurgico, la chirurgia trombolitica non è possibile.

Diagnosi della malattia

Il programma diagnostico dipenderà dalla gravità del processo e dallo specialista a cui il paziente ha applicato.

Con le prime manifestazioni, sarà consigliabile visitare un terapeuta. La diagnosi inizia con una storia di vita e malattia. Il medico deve conoscere esattamente le cause dell'insorgenza del disturbo, quando si è manifestato per la prima volta e il suo complesso di sintomi.

Nanovein  Come mascherare le vene varicose nelle gambe in estate

Dopo aver ricevuto le informazioni primarie, procedono alla raccolta di dati oggettivi. Viene effettuato un esame visivo e la palpazione delle aree interessate. Il rilevamento di vene dilatate superficiali sarà il più tipico. Hanno una forma contorta. Viene anche controllato il sintomo di Homans, con la flessione passiva del piede alla schiena, i pazienti saranno disturbati da un leggero dolore alla curva.

Non rimanere troppo a lungo a casa e automedicare. I metodi di medicina alternativa possono influenzare negativamente i risultati dell'uso della terapia farmacologica.

Dopo un esame obiettivo, viene prescritta una serie di test che possono essere eseguiti in clinica. Includono:

  • un esame del sangue generale;
  • analisi generale di urina;
  • ricerca biochimica;
  • koahulohramma.

Quando la situazione peggiora, il paziente viene inviato in un ospedale chirurgico per decidere il trattamento chirurgico. Questo è già un chirurgo vascolare. Per una risposta positiva sull'operazione, è necessario sottoporsi a un esame molto più approfondito. È necessario conoscere l'esatta architettura e la struttura delle vene del paziente, per determinare se ha coaguli di sangue. Il gold standard nella diagnostica è la scansione ad ultrasuoni. VRV cambia la forma delle vene oltre il riconoscimento. È con l'aiuto degli ultrasuoni degli arti inferiori con le vene varicose che puoi scoprire l'esatta architettura delle vene e determinare il luogo dei coaguli di sangue.

Un ulteriore esame è la scansione Doppler. Con esso, imparano la velocità e i cambiamenti nel flusso sanguigno. Viene effettuato utilizzando un sensore speciale che invia un segnale sonoro. Combatte a frequenze diverse, dipende dalla velocità del sangue. La scansione duplex combina questi due metodi, il che semplifica notevolmente la diagnosi.

Dopo aver raccolto tutti i dati, il chirurgo viene determinato con la scala dell'intervento chirurgico. Esistono molti metodi per combattere le vene dilatate. Oggi cercano di ricorrere a tecniche minimamente invasive. La tecnica di scleroterapia è molto popolare. Tuttavia, aiuta in modo significativo solo con una piccola quantità di vena. Uno speciale sclerosante viene introdotto nel lume, che incolla la nave.

Le regole per il trattamento delle vene varicose sono discusse nel video in questo articolo.

Quale medico tratta le vene varicose

  • Quale medico tratta le vene varicose
  • Come trattare i rimedi popolari delle vene varicose
  • Come prevenire le vene varicose

Quale medico posso contattare con le vene varicose

Un flebologo è un medico di specializzazione ristretta, la sua competenza comprende la diagnosi, il trattamento e la prevenzione di varie patologie delle vene. Un flebologo dovrebbe essere consultato per il trattamento delle seguenti malattie: vene varicose, anomalie congenite dei vasi, vene varicose del bacino, vene del ragno, trombosi venosa interna profonda. Si consiglia di visitare regolarmente uno specialista anche in assenza di segni della malattia, poiché può rilevare la malattia in una fase precoce.

Per assistenza medica, è possibile contattare le istituzioni mediche o le cliniche multidisciplinari della città. Per ottenere un appuntamento gratuito con un flebologo, è necessario visitare un terapista locale. Deve inviare un rinvio a uno specialista. In assenza di un flebologo nel personale dell'istituzione, è necessario fissare un appuntamento con un angioschirurgo (chirurgo vascolare), che è coinvolto nella diagnosi, consulenza, terapia e prevenzione delle malattie vascolari chirurgiche. Con le vene varicose, puoi anche contattare il dipartimento dei servizi a pagamento dell'ospedale o uno dei centri medici specializzati in malattie vascolari. La flebologia è una delle sezioni della chirurgia vascolare.

Come vengono trattate le vene varicose?

Al primo appuntamento, il medico esamina il paziente, prescrive gli studi necessari: dopplerografia ad ultrasuoni, scansione duplex, tomografia computerizzata ed esame del contrasto dei raggi X dei vasi sanguigni, esami del sangue clinici e biochimici, emostasiogramma. Il medico curante deve sviluppare un programma di terapia individuale. Con le vene varicose, possono essere prescritti diversi tipi di terapia conservativa della patologia: trattamento farmacologico, intimo compressivo, fisioterapia, dieta e correzione dello stile di vita, irudoterapia (trattamento con sanguisughe), terapia a radiofrequenza. Per il trattamento delle vene varicose di piccole vene, può essere prescritta la scleroterapia, mentre una sostanza speciale viene iniettata nella vena, che "aderisce" al vaso e lo rimuove dal flusso sanguigno.

La chirurgia per le vene varicose è prescritta in casi estremi e avanzati. I trattamenti chirurgici per la malattia includono flebectomia e miniflebectomia, nonché la coagulazione laser endovasale (EVLK). Hanno lo scopo di rimuovere le vene colpite e la loro esclusione dal flusso sanguigno. Un medico può combinare diversi tipi di trattamento. Nel processo di conduzione di una terapia complessa a volte richiede una correzione, quindi il paziente dovrebbe essere sotto la supervisione dello stesso specialista.

Lagranmasade Italia