Che tipo di medico per le vene varicose

Le vene varicose sono abbastanza comuni e sono una malattia pericolosa, poiché in forma avanzata possono portare a determinate complicazioni. Uno specialista aiuterà a curare questo problema, ma poche persone sanno quale medico dovrebbe essere consultato per le vene varicose.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Quali medici diagnosticano e curano le vene varicose?

Le vene varicose colpiscono le vene. Uno dei rami della medicina, la flebologia, sta studiando la loro struttura, funzionalità, nonché la diagnosi, il trattamento e la prevenzione delle malattie legate alle vene. Di conseguenza, uno specialista in questa direzione è un flebologo.

Oltre al flebologo, altri medici possono anche essere coinvolti nella diagnosi e nel trattamento delle vene varicose: il terapista e il chirurgo.

Il terapeuta è di solito il collegamento tra il paziente e il flebologo. Un flebologo è uno specialista in un'area ristretta, quindi per ottenere un appuntamento con lui, spesso devi prima ottenere un rinvio da un terapeuta. In questa fase, è necessario superare i test necessari.

I chirurghi vengono generalmente consultati quando le vene varicose vengono trascurate. Lo specialista può prescrivere un'operazione per rimuovere le aree interessate delle vene. Tali medici hanno anche una direzione più ristretta: la chirurgia vascolare.

Per i dettagli su quali medici dovrebbero essere consultati per vari tipi di vene varicose, vedere questo video:

Quando dovrei consultare un medico per le vene varicose?

In ogni caso, se compaiono fattori di disturbo, dovresti chiedere il parere di almeno un terapeuta. La presenza di vene specificamente varicose può essere indicata da diversi segni:

  • pesantezza alle gambe;
  • dolore persistente;
  • le gambe si stancano rapidamente;
  • crampi notturni;
  • gonfiore;
  • l'aspetto delle vene del ragno;
  • vene dilatate: sono visibili ad occhio nudo.

È importante considerare i fattori di rischio che aumentano la probabilità delle vene varicose:

  • la gravidanza;
  • vecchiaia;
  • lavoro sedentario;
  • l'obesità;
  • passione per gli sport di potenza;
  • bere frequente.

Metodi diagnostici medici

Il flebologo è principalmente coinvolto nella diagnosi delle vene varicose, ma se non esiste uno specialista del genere, il chirurgo abituale o vascolare può affrontare il problema. Esistono molti metodi per diagnosticare le vene varicose, le principali sono l'hardware:

  • ultrasuoni (ecografia Doppler, dopplerografia, angioscanning duplex, esame triplex);
  • flebografia (radiografia con contrasto);
  • flebomanometriya;
  • flebostsintigrafiya.

Utilizzando la dopplerografia, viene esaminato il flusso sanguigno nei vasi. A causa del riflesso delle onde ultrasoniche, si ottiene un'immagine bidimensionale. Mostra le caratteristiche del movimento del sangue attraverso i vasi, la velocità del suo flusso. Con l'aiuto dell'ecografia, è possibile impostare il diametro della nave e la dimensione del blocco al suo interno.

La flebografia è anche chiamata angiografia delle vene. Questo metodo è radiologico e richiede l'uso del contrasto. Per fare questo, utilizzare agenti di contrasto somministrati per via endovenosa. La flebografia consente di valutare le condizioni dei vasi sanguigni, verificare la presenza di coaguli di sangue e determinare il diametro del lume.

Un altro metodo diagnostico è la flebomanometria. Il sangue che circola attraverso i vasi preme invariabilmente sulle loro pareti. La flebomanometria ti consente di scoprire l'entità di questa pressione. Per la ricerca, un ago Dufo viene introdotto al paziente, a cui è collegato un flebomanometro. Le indicazioni vengono prese a riposo e sotto carichi diversi.

La fleboscintigrafia usa il contrasto – isotopi dei radionuclidi (solitamente solfato di bario). Tali farmaci, entrando nel flusso sanguigno, sono distribuiti uniformemente in esso. Uno scanner speciale è installato sull'area studiata, che fissa la velocità di avanzamento del contrasto. Questi dati vengono inviati a un computer e visualizzati in un'immagine a colori: uno scintigramma.

Esistono anche diverse tecniche diagnostiche per le vene varicose che uno specialista può applicare durante l'esame:

  1. Test di Schwartz. Per questa tecnica, è necessario un martello speciale: colpiscono in modo specifico il nodo venoso, determinando contemporaneamente la distanza della divergenza delle onde d'urto.
  2. Test di Shainis. Il paziente prende una posizione orizzontale per diversi minuti, quindi viene tirato da una gamba con un laccio emostatico in tre punti. Se le vene si gonfiano durante un brusco aumento, le valvole non funzionano bene.
  3. Test Prett. Lo specialista stringe le gambe con una benda elastica, dopo di che il paziente deve camminare per mezz'ora. Se durante questo periodo ci sarà dolore alle gambe, allora questo indica problemi con le vene profonde.
  4. Test Delta Partes. Lo specialista tira i fianchi del paziente con un laccio emostatico e chiede alcuni minuti per camminare. I problemi di flusso sanguigno saranno visivamente molto evidenti.

Il trattamento delle vene varicose, come qualsiasi altra malattia, deve essere iniziato il prima possibile e ai primi segni di vene varicose deve essere controllato da un medico. La malattia varicosa è una specializzazione dei flebologi che hanno molti metodi diagnostici. Se non c'è modo di raggiungere un flebologo, il problema può essere risolto da altri medici.

Nanovein  Il miglior trattamento per il varicocele negli uomini!

Quale medico dovrei contattare per le vene varicose delle gambe?

Le vene varicose sono una malattia grave che è abbastanza comune in questi giorni. Ci sono molte ragioni per la patologia, questa è una predisposizione ereditaria e un aumento del carico sulle gambe, uno stile di vita scorretto. Se non trattate, le vene varicose possono causare trombosi, ulcere e persino amputazione.

Per non correre le gambe, è necessario andare in ospedale ai primi segni di patologia. I sintomi delle vene varicose sono edema, convulsioni, stelle venose visibili.

A chi andare

Alle soglie di un'istituzione medica, la prima domanda si presenta da sola. Perché si verificano le vene varicose, che il medico la tratta? Cercheremo di dare una risposta completa a questa domanda.

Alla reception puoi facilmente trovare il programma di lavoro di tali medici:

Ogni medico ha la sua specializzazione ristretta, ma combinando tutti i sintomi e gli esami, saranno in grado di fornire la massima assistenza nel trattamento della malattia.

Spesso in presenza di vene varicose, altre si uniscono alla malattia di base. Può essere:

Qui senza l'aiuto di dermatologi e fisioterapisti non si può fare. Si familiarizzeranno con gli appuntamenti del medico principale e li integreranno con i propri, che includeranno unguenti per idratare la pelle e procedure per migliorare il deflusso di sangue e la sua circolazione negli arti.

È importante prendersi cura della propria salute e rispondere a tutti i cambiamenti che si verificano nel corpo. Quando compaiono, devi contattare un terapista, prendere un appuntamento per fare esami delle urine e del sangue, che possono dare un quadro più specifico del decorso della malattia.

Sbrigati a vedere un terapeuta in grado di curare la malattia, se hai i seguenti sintomi:

  • la presenza di dolori alle estremità inferiori alla fine della giornata;
  • la comparsa delle prime reti vascolari;
  • dolore spiacevole dopo uno sforzo fisico e persino una camminata;
  • crampi di notte;
  • le gambe nel muscolo del polpaccio prurito senza motivo apparente.

È importante prestare attenzione al fatto che anche se le vene non sono ancora visibili e i sintomi sono già presenti, è comunque necessario consultare un medico. Dopo aver superato tutto il numero richiesto di test, il terapista invia il paziente per un ulteriore trattamento a un flebologo.

Spesso ci sono situazioni in cui la malattia è in una tale fase di progressione che i metodi di trattamento conservativi non sono più in grado di aiutare. In questa situazione, il chirurgo viene in aiuto del flebologo.

Lo specialista principale che è coinvolto nelle vene varicose, ma per arrivare a lui, devi visitare un terapista.

Questo medico è indicato per il trattamento chirurgico delle vene varicose. Prescrive ulteriori test e studi che mostreranno la possibilità di un intervento chirurgico.

La chirurgia non viene eseguita da un chirurgo ordinario, ma da un angiosurgeon. Funziona con vene, arterie, linfonodi ed esegue operazioni su di essi. Le loro responsabilità comprendono non solo la conduzione di interventi di routine, ma anche l'assistenza per lesioni in cui le navi sono danneggiate.

Dopo un certo periodo di tempo che il paziente trascorre in ospedale, è necessario tornare in clinica e consultare un flebologo. Il medico deve valutare il lavoro svolto e comunicare alla persona le misure necessarie per prevenire la malattia, che può includere il supporto medico e l'uso di varie procedure.

Nel nostro paese, un angiologo (un medico che cura i vasi sanguigni) è estremamente raro e negli Stati Uniti questa posizione è molto popolare. Il loro compito principale è il trattamento farmacologico e conservativo delle vene varicose.

Non voglio andare

Molte persone non stanno nemmeno andando in ospedale, anche i sintomi della malattia sono già molto pronunciati. Le ragioni di ciò sono la paura. Lei mette a rete una persona e lui non può decidere di chiedere aiuto quando il disturbo è nella fase iniziale e può essere prevenuto. Non sanno quale medico contattare per le vene varicose e cosa deve essere fatto prima.

Molto spesso le persone hanno paura:

  1. L'ignoto La mancanza di educazione dei pazienti disegna immagini terribili di esami nella loro immaginazione e la prima cosa è fatta solo dagli ultrasuoni, che non portano alcun dolore.
  2. Conduzione di interventi chirurgici. La tabella del chirurgo ottiene non più del 10% di tutti i pazienti che hanno una minaccia di vita o una terapia conservativa non ha portato il risultato desiderato. In altri casi, il trattamento consiste nel prendere pillole, usare unguenti e indossare calze a compressione.
  3. Diffidenza del medico e mancanza di conoscenza su dove rivolgersi. Quindi, il flebologo è impegnato nel trattamento. Per scegliere un medico, sii interessato ai suoi documenti (diploma, certificato), specifica l'esperienza di lavoro, scopri le recensioni dei pazienti reali.
  4. I pazienti si preoccupano del costo del trattamento. È importante ricordare che con la forma trascurata delle vene varicose, il trattamento sarà più lungo e più costoso, il che significa che prima contatti, meno soldi spenderai.

Ora puoi facilmente decidere quale medico contattare per le vene varicose, superare la tua paura e sentirti libero di iniziare a combattere la malattia. È importante ricordare che con una visita tempestiva a uno specialista e l'attuazione di misure preventive, è possibile evitare molti dei problemi che le vene varicose portano con sé.

Quale specialista tratta le vene varicose, chi devo contattare

Un gran numero di persone attualmente soffre di vene varicose delle gambe e la parte del leone è costituita da donne. Particolarmente sensibili alle vene varicose sono le donne in una "posizione interessante" o durante i cambiamenti ormonali nel corpo (menopausa). Inoltre, molte donne preferiscono scarpe a tacco alto, che, nonostante tutta l'attrattiva, comporta anche un certo rischio per la salute delle gambe.

Nanovein  Cause e trattamento delle vene varicose

Ma questo pericoloso disturbo non risparmia nemmeno gli uomini, perché tra questi puoi spesso trovare quelli la cui attività lavorativa è associata al costante sollevamento e trasporto di pesi, inoltre, sono spesso appassionati di sport pesanti, o viceversa, troppo spesso siedono per molto tempo al computer.

Le vene varicose sono cambiamenti patologici nei vasi dei polpacci delle gambe, accompagnati da un flusso sanguigno venoso alterato in questa area.

All'inizio, la malattia si fa sentire attraverso l'edema serale e il dolore ai polpacci, poi appare una rete capillare e poi arriva una svolta di vene cianotiche sporgenti e ristagno nei vasi degli arti inferiori. In tali casi, i pazienti di solito hanno già le seguenti domande: chi tratta le vene varicose? A quale medico è meglio andare?

Specialista in vene varicose

Qual è il nome del medico che cura le vene varicose? Di norma, quando un paziente varicoso visita un policlinico con un terapista locale, i pazienti pongono le stesse domande: quale medico tratta le vene varicose sulle gambe, chi devo contattare? Tali pazienti di solito ricevono un rinvio per esame da un flebologo. È così che verrà chiamato il medico che tratta la patologia venosa dei vasi delle gambe.

Ma spesso negli ospedali municipali uno specialista così ristretto può essere assente e lo specialista nel campo della chirurgia vascolare sarà molto probabilmente coinvolto nell'esame iniziale di un paziente varicoso.

Per una migliore comprensione, è necessario comprendere la terminologia.

  • Quindi, un angiosurgeon è uno specialista con un'istruzione medica superiore, specializzato nella diagnosi e nel trattamento di malattie di vasi sanguigni, arterie e linfonodi di tutto l'organismo usando metodi chirurgici.
  • Gli angiologi sono quei medici che trattano i vasi non solo chirurgici ma anche con metodi terapeutici.
  • Il nome "flebologo" è un chirurgo vascolare che cura malattie venose.
  • La scienza "Flebologia" (tradotto dal greco significa "vene") implica lo studio del sistema vascolare del corpo umano, i principi del suo lavoro, nonché i metodi per diagnosticare le malattie venose, il loro trattamento e le misure preventive per combattere varie patologie venose.

Avendo scoperto le vene varicose e ricevuto informazioni su quale medico lo tratta, il paziente pone una nuova domanda: a quale medico è meglio andare, in modo che il trattamento sia il più efficace possibile?

Dove andare per l'appuntamento iniziale

Per prima cosa devi fissare un appuntamento con il terapeuta nell'ordine generale. È qui che al paziente verrà spiegato quale medico è coinvolto nella diagnosi e nel trattamento delle malattie vascolari e verrà indirizzato a uno specialista nel campo della chirurgia vascolare.

Questo medico, dopo aver effettuato il necessario complesso di diagnostica, prescriverà misure terapeutiche e prescriverà i farmaci necessari.

E se tale terapia non si rivela efficace, il paziente verrà indicato sulla necessità di un intervento chirurgico adeguato sulle sezioni malate dei vasi venosi.

Per selezionare un medico che sarà coinvolto nel trattamento e supervisionare il processo di guarigione, devono essere presi in considerazione tre criteri:

  1. Istruzione. Dovrebbe essere il più alto, ovviamente, medico, nel profilo della "chirurgia vascolare".
  2. Esperienza pratica. Interessati non solo al numero di anni che compongono l'anzianità del medico, ma anche al numero di interventi chirurgici eseguiti personalmente e al loro successo. È meglio trarre queste informazioni dalle recensioni dei pazienti.
  3. E infine, il luogo della pratica medica. Se possibile, e la diagnosi delle vene varicose è già stata stabilita, è meglio rivolgersi direttamente a cliniche private di fiducia.

In tali istituti, di regola, lavorano i flebologi, la cui specializzazione è la diagnosi e il trattamento dei vasi venosi delle gambe, nonché la disponibilità di attrezzature ad alta tecnologia e moderni metodi di trattamento.

Quali malattie vengono somministrate da un flebologo? Queste sono varie patologie venose, un elenco approssimativo è il seguente:

  • Le vene varicose degli arti inferiori, sono anche chiamate vene varicose.
  • Trombosi.
  • Le vene varicose nella zona pelvica.
  • Insufficienza venosa
  • Griglia capillare.

All'esame iniziale, il flebologo prescrive una serie di misure diagnostiche, come ultrasuoni, dopplerografia, radiografia e altri.

Quindi, in base ai dati identificati dalla diagnosi, il medico determina il grado di sviluppo delle vene varicose e costituisce una serie di misure terapeutiche.

Ciò può includere biancheria intima compressiva, terapia farmacologica, esercizi di fisioterapia e, se necessario, vari tipi di intervento chirurgico.

conclusione

Come puoi vedere, ci sono molti specialisti nella diagnosi e nel trattamento delle malattie vascolari. E questo è abbastanza giustificato, perché il numero di vasi che forniscono sangue al corpo umano è semplicemente colossale!

Se sei periodicamente tormentato dal dolore nella regione del polpaccio, la sensazione di pienezza e crampi non si addormenta e il colore della pelle peggiora sensibilmente la rete capillare che appare, allora è ovvio che è tempo di vedere un chirurgo vascolare e, soprattutto, un flebologo.

Avere tempo per determinare la malattia nelle fasi iniziali dello sviluppo, prendere misure tempestive per il suo trattamento prescritto da un tale medico, possono essere evitate molte conseguenze spiacevoli, complicazioni, nonché un serio intervento chirurgico sulle vene.

In questo caso, i pazienti sono generalmente limitati a indossare calze a compressione, procedure di drenaggio linfatico e cure mediche.

Non ritardare il trattamento della malattia, aiutare te stesso in modo tempestivo! Sii in salute!

Lagranmasade Italia