Che cosa sono le vene varicose reticolari

Le vene varicose, o vene varicose, sono caratterizzate dall'espansione delle vene superficiali, molto spesso alle estremità inferiori. Inoltre, vengono determinati l'insufficienza della valvola venosa e i disturbi circolatori. Per la patologia, l'identificazione di tubercoli e noduli nella direzione della rete venosa è caratteristica, anche i vasi stessi spesso si addensano e si piegano.

La malattia varicosa è pericolosa per la sua progressione costante, soprattutto in assenza di un trattamento adeguato. A seconda del calibro dei vasi interessati, si distinguono le vene varicose, le vene varicose aracnoidea e reticolare.

Per una diagnosi affidabile della malattia, il paziente deve visitare un flebologo che, se necessario, esegue un'ecografia dei vasi. Il trattamento può includere l'uso di agenti venotonici, in casi estremi viene eseguita la terapia laser. Di norma, con il trattamento delle vene nelle prime fasi dello sviluppo della malattia, la prognosi è favorevole.

Video: vene varicose reticolari

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Descrizione delle vene varicose reticolari

Le vene varicose reticolari sono una definizione sulla pelle di vene dilatate piccole, blu o verdi, con un diametro di 1-3 mm in aree come le gambe e il viso. Queste vene sono generalmente più piccole delle vene varicose, ma più grandi delle vene del ragno. Le vene reticolari sembrano più piatte e meno contorte: quando esiste una connessione tra le vene reticolari e le vene del ragno, vengono chiamate vene "nutrienti".

Come gli aracnidi e le vene varicose, le vene reticolari si presentano a causa di valvole venose deboli o danneggiate. Il sangue può accumularsi nell'area interessata e portare all'espansione delle vene con il loro successivo aspetto sotto la pelle.

Le vene reticolari sono caratterizzate dalla comparsa dei seguenti sintomi:

  • Ipersensibilità locale
  • Masterizzazione.
  • Prurito.

Inoltre, si distinguono altri due tipi di vene varicose: aracnidi o vene ragno e vene varicose.

Le vene aracnidi, note anche come teleangectasie, sono piccoli vasi (meno di 1 mm) che possono essere visti sulla superficie della pelle. Nella loro forma, assomigliano ai rami di un albero con brevi linee frastagliate o l'aspetto di un ragno. Questa è forse la forma più lieve di vene varicose, di aspetto variabile, dal rosa, rosso al viola bluastro.

Le vene aracnidi sono rilevate in circa il 10-25% della popolazione adulta totale. Questa patologia è il risultato dell'allungamento delle vene più vicino alla superficie della pelle. Poiché le vene vengono ingrandite a causa dell'esposizione alla pressione ambientale, possono trattenere più sangue e spesso diventano evidenti in parti del corpo fortemente congestionate (nel polpaccio, nella coscia, nel viso).

Alcune persone potrebbero non manifestare sintomi, mentre altre sperimentano:

  • Dolore alle gambe
  • Sensazione palpitante.
  • Disagio generale nella zona interessata.

Vene varicose – vasi venosi dilatati con un diametro superiore a 3 mm, che appaiono sotto la buccia come un "grappolo d'uva". Le vene possono essere viola e blu, presenti in varie aree del corpo, ma sono spesso identificate su fianchi, gambe, caviglie. Le vene varicose possono sporgere sopra la superficie della pelle.

Come le vene aracnoidi e reticolari, le vene varicose sono il risultato del ristagno di sangue nel sistema venoso degli arti inferiori a causa della inefficace circolazione sanguigna. Il sangue venoso crea pressione sul tessuto circostante e contribuisce allo sviluppo dell'infiammazione nelle vene. Questo è ciò che porta a dolore, prurito, bruciore e crampi.

Nanovein  Malattia varicosa degli arti inferiori (vene varicose, ulcere varicose, vene varicose degli arti inferiori

Sintomi correlati

  • Gonfiore alle gambe e alle caviglie

Quando il flusso sanguigno attraverso i vasi viene interrotto, viene esercitata una pressione sulle vene, che può portare a gonfiore di una parte o dell'intero arto, in particolare delle caviglie. Questo è il risultato dell'accumulo di fluido in una o entrambe le gambe.

La pressione nelle vene può portare alla comparsa di sintomi caratteristici della malattia, come sensazione di pesantezza o pressione alle gambe, disagio generale. Questi sintomi possono essere eliminati sollevando le gambe o usando calze o collant a compressione.

  • Cambiare la pelle

Con lo sviluppo di vene varicose, gonfiore e aumento della pressione, a causa dei quali la pelle delle gambe può perdere la sua consueta struttura. In particolare, la pelle diventa pigmentata, secca e ruvida quando viene toccata (lipodermatosclerosi). L'infiammazione può portare a dolore e disagio significativo, che indica una grave insufficienza venosa.

Senza trattamento per le vene varicose, un aumento del gonfiore e dell'infiammazione della pelle a causa della cattiva circolazione può portare a gravi complicazioni. La pelle può iniziare a incrinarsi, il che contribuisce alla formazione di una ferita aperta che richiede un trattamento medico immediato. Un'ulcera aperta promuove l'ingestione di vari batteri dall'aria e al contatto, che penetrano in profondità nella ferita e peggiorano così le condizioni del paziente.

La maggior parte delle ulcere venose si verificano sopra le caviglie e può rispondere alla lenta guarigione. Sono spesso accompagnati da dolore alle gambe, scolorimento della pelle e formazione di nuove ulcere che fuoriescono con il pus ed emettono un cattivo odore quando viene attaccata un'infezione.

Cause dello sviluppo delle vene varicose reticolari

Le vene normali e sane hanno valvole unidirezionali che impediscono al flusso di ritorno del sangue di spostarsi verso il cuore. Se le valvole non funzionano correttamente nelle vene superficiali delle gambe, il sangue può accumularsi nelle estremità inferiori.

Il ristagno di sangue nel sistema venoso porta ad un aumento della pressione interna e del gonfiore, che può causare la comparsa di una vena blu, rossa o color carne ingrandita, che è spesso abbastanza visibile attraverso la pelle. Nel tempo, questa condizione patologica è aggravata da altri cambiamenti nella struttura della pelle e, alla fine, porta alla formazione di ulcere sulle gambe, che devono essere trattate correttamente.

Soggiorni lunghi, gravidanza, obesità, stress, traumi, ereditarietà o età possono contribuire allo sviluppo e alla progressione delle vene varicose.

Fattori di rischio per lo sviluppo delle vene varicose reticolari

Esistono molti fattori di rischio che possono predisporre una persona allo sviluppo delle vene varicose reticolari e di altre forme di vene varicose.

I fattori di rischio più critici sono:

  • Una predisposizione familiare alle vene varicose è la più comune e cruciale, poiché le malattie venose sono patologie ereditarie.
  • Con lesioni e lesioni, la struttura delle vene può essere interrotta, il che rende difficile spostare il sangue attraverso di esse.
  • Il genere può avere un ruolo importante, poiché si nota che le donne hanno il doppio delle probabilità di soffrire di vene varicose rispetto agli uomini.
  • I farmaci usati per prevenire la gravidanza o per trattare l'infertilità possono aumentare gli ormoni come gli estrogeni e il progesterone, che aumentano il rischio di danni vascolari, comprese le vene.
  • Durante la gravidanza, la pressione viene più spesso applicata agli organi della piccola pelvi e delle vene, il che porta a vene varicose aracnoidi e reticolari con ulteriore espansione delle vene.
  • La posizione prolungata o l'immobilità prolungata possono aumentare la pressione sulle vene.
  • Obesità o sovrappeso.

Diagnosi delle vene varicose reticolari

Le vene varicose reticolari, come le vene varicose, sono una condizione progressiva che può iniziare con segni da lievi a gravi. Nel tempo, possono verificarsi sintomi lievi o persino gravi, come pesantezza, dolore, gonfiore, affaticamento e prurito. Una condizione simile nei casi più gravi porta all'ulcerazione delle gambe.

La classificazione CEAP è un sistema comune ampiamente utilizzato per diagnosticare e determinare la gravità delle condizioni del paziente man mano che la malattia progredisce nel tempo. In particolare, vengono utilizzati i seguenti metodi diagnostici:

  • Clinico: descrivi l'aspetto fisico delle vene interessate.
  • Eziologico: vengono determinati i fattori ereditari di influenza.
  • Anatomico: identificare il grado di coinvolgimento delle vene nel processo patologico.
  • Patofisiologico: valutare la direzione del flusso sanguigno.

Classificazione CEAP:

S1 S2 S3 S4 S5 S6
Vene aracnide (teleangectasie) Vene varicose con o senza sintomi Gonfiore alle caviglie e alle gambe Danni alla pelle dovuti alle vene varicose Un'ulcera alla gamba che può guarire da sola Un'ulcera incurabile o che guarisce lentamente
Problemi estetici Problemi estetici Problemi di salute Problemi di salute Problemi di salute Problemi di salute
Nanovein  Il miglior unguento contro le vene varicose

Часто задаваемые вопросы

Quali sono i codici ICD-10 delle vene varicose reticolari?

Secondo la revisione della Classificazione internazionale delle malattie 10 (ICD-10), il codice principale assegnato a una malattia come le vene varicose degli arti inferiori è I83. Esistono anche codici qualificanti che possono essere diagnosticati se necessario.

  • Gambe varicose con un'ulcera (I83.0).
  • Gambe varicose con infiammazione (I83.1).
  • Gambe varicose con ulcere e infiammazione (I83.2).
  • Vene varicose senza ulcere o infiammazione (I83.9)

L'ultimo sottocodice (I83.9) include la flebectasia delle gambe, anche senza localizzazione specificata.

Quali sono le foto visive delle vene varicose reticolari?

Le vene reticolari sono spesso confuse con gli aracnidi o i cosiddetti asterischi vascolari. Ecco perché è utile guardare la foto per capire la differenza esistente.

Le frecce mostrate sono le vene del ragno (viola e sottili), così come le vene reticolari (verde e più grandi).

Le vene varicose reticolari possono verificarsi sui fianchi e sulla parte inferiore delle gambe, come si vede nella foto sopra.

A volte le vene varicose reticolari si sviluppano nella regione delle caviglie e quindi il gonfiore dei tessuti può verificarsi abbastanza rapidamente.

Le vene varicose reticolari degli arti inferiori sono pericolose?

A prima vista, le vene varicose reticolari non sono una malattia pericolosa, perché spesso quando appaiono anche i disturbi soggettivi sono assenti. Ma secondo i medici, la definizione di vene varicose reticolari può indicare insufficienza venosa latente. Questa malattia è molto più grave ed è considerata davvero pericolosa, quindi non ignorare i primi segni di vene varicose reticolari.

Le nascite naturali sono possibili con le vene varicose reticolari?

Le vene varicose reticolari sono considerate una forma reversibile della malattia, pertanto, anche con la nascita imminente e l'assenza di sintomi come edema delle gambe, ecc., È possibile dare alla luce un bambino sano con forze indipendenti.

L'unica cosa, anche durante la gravidanza, potrebbe essere necessario seguire le raccomandazioni del medico per il trattamento conservativo delle vene varicose, che ti aiuterà a sentirti bene dopo il parto.

Quando dovrei vedere un dottore?

Se i metodi di auto-aiuto, come esercizi fisici, alzare le gambe seduti e / o indossare calze a compressione, non hanno dato il risultato desiderato e / o c'è il desiderio di migliorare puramente cosmeticamente le condizioni dei vasi venosi, è necessario fissare un appuntamento con un flebologo per discutere del trattamento più adatto.

È importante consultare immediatamente un medico se ci sono ulcere alle gambe o altre ferite non cicatrizzanti.

Vene varicose reticolari: chi ha guarito?

Questa domanda è spesso interessante per le persone che hanno appena riscontrato il loro problema. In effetti, le vene varicose sono trattate in modo più efficace nelle prime fasi dello sviluppo, quando i vasi sanguigni hanno appena iniziato ad apparire e i sintomi non sono ancora molto pronunciati. In tali casi, è sufficiente sottoporsi a un esame con un flebologo ed essere trattati con farmaci prescritti per migliorare la condizione.

A volte i medici raccomandano di indossare calze a compressione, ma quando lo usi, dovresti ricordare punti importanti:

  • Al mattino, prima di abbassare le gambe dal letto, devi fare semplici esercizi per le gambe, come le forbici, una bicicletta.
  • I piedi devono essere posizionati verticalmente, appoggiandoli al muro e in questa posizione sono fino a 10 minuti.
  • Inoltre, senza abbassare le gambe, indossare biancheria intima a compressione.

Se, puramente meccanicamente, le gambe sono state abbassate dal letto, allora in questo caso è meglio non indossare calze per non causare danni anziché benefici.

Qual è il trattamento per le vene varicose reticolari?

La scleroterapia di superficie rimane il gold standard nel trattamento delle vene varicose aracnoidi e reticolari. Per eseguirlo, un ago molto sottile viene iniettato con una soluzione (sclerosante) direttamente nelle vene interessate. Sotto l'influenza della sostanza, inizia una reazione infiammatoria, a causa della quale le vene si gonfiano e alla fine la sclerosi dei vasi sanguigni. In tale ottica, il flusso sanguigno si interrompe.

I nuovi farmaci per l'esecuzione della scleroterapia riducono significativamente il dolore, l'infiammazione e il disagio dopo la procedura. Tuttavia, tali sintomi si verificano spesso dopo il trattamento delle vene superficiali. Inoltre, in alcune cliniche moderne usano la tecnologia LED controllata visivamente per ottenere l'immagine più accurata al fine di ottenere i risultati clinici desiderati.

Video: scleroterapia per le vene reticolari

Lagranmasade Italia