Cause psicologiche delle vene varicose

Le vene varicose sono una malattia comune. Spesso il suo sviluppo avviene sullo sfondo di uno stato mentale instabile. Quali sono le cause psicologiche delle vene varicose? Come ridurre al minimo i rischi del suo aspetto e sviluppo? Questo è descritto più avanti nell'articolo.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Che tipo di patologia

Il termine "vene varicose" deriva dal latino varice, varicis – "gonfiore". Pertanto, il quadro clinico è l'espansione delle vene superficiali degli arti inferiori, l'interruzione delle valvole e il flusso sanguigno.

Sfortunatamente, le vene varicose sono tra le dieci patologie più comuni sulla terra. Secondo le informazioni statistiche, ogni 3-4 abitanti del pianeta ne soffrono.

motivi

Le vene varicose colpiscono le vene, i vasi sanguigni che portano il sangue al cuore. Vediamo qual è la loro funzione in senso fisiologico e metafisico. Qual è la psicosomatica di un problema?

Nel significato speculativo le vene danno gioia alla vita. Sono simbolicamente associati agli uomini. Pertanto, queste patologie sono intrinseche, di regola, alle donne. Le arterie sono l'opposto. Gli uomini soffrono spesso delle loro malattie.

Le vene varicose colpiscono gli arti inferiori di una persona. E simboleggiano il movimento in avanti. Si scopre che la riluttanza ad andare avanti nella vita porta alla stagnazione in tutte le aree.

Di Bourbo

Nel libro del filosofo e psicologo canadese Liz Burbo "Il tuo corpo dice" Ama te stesso! "" Sono spiegate le cause astratte della malattia.

Secondo lei, il disturbo provoca il blocco emotivo e mentale di una persona. Il desiderio di avere più libertà e tempo personale, sovraccarico, esagerazione del significato dei problemi, lavoro che non porta gioia.

Tutte queste sono situazioni, la cui via d'uscita non è ovvia. I problemi irrisolti causano l'intasamento dei vasi sanguigni. E questo porta a una sensazione di pesantezza alle gambe.

Più forte è il dolore, più difficile sembra la vita. C'è un senso di colpa a causa dell'incapacità di permettersi di rilassarsi. Per uscire da un circolo vizioso, devi fidarti del tuo cuore.

Nanovein  Come trattare le recensioni fungo dell'unghia del piede!

Secondo Sinelnikov

La dott.ssa Valery Sinelnikov descrive gli psicosomatici e le cause della patologia nel libro "Love Your Disease".

Sulla base della sua esperienza medica, il blocco delle vene è caratteristico di coloro che provano una sensazione di insoddisfazione, depressione, costrizione.

Queste sono persone che hanno problemi familiari irrisolti, temendo il futuro.

Esprime l'idea che il lavoro dovrebbe dare non solo benefici materiali, ma anche gioia di creatività, soddisfazione, possibilità di auto-miglioramento.

Secondo Guru Ar Santém

Guru Ar Santem è il capo e fondatore dell'omonima scuola di Yoga, il rettore dell'Istituto di Yoga di Mosca.

Il suo libro chiama le cause delle vene varicose la soppressione della rabbia, l'insoddisfazione di se stessi. Queste emozioni vengono diffuse attraverso le estremità inferiori e intasano i canali energetici.

Secondo Louise Hay

Conclusioni molto interessanti sono state fatte dalla psicologa americana Louise Hay nel suo libro "Guarisci te stesso".

Le principali cause di malattie delle gambe, crede in una sensazione di tensione emotiva, insoddisfazione di se stessa.

Vede la via della guarigione in amicizia con la verità, l'amore per la vita, l'armonizzazione di pensieri e sentimenti, uno sguardo positivo e gioioso sul mondo che la circonda.

Di Torsunov

Oleg Gennadievich Torsunov è un divulgatore di uno stile di vita sano. A suo avviso, i muscoli dovrebbero essere allenati con carichi, non devono rilassarsi.

La morbidezza del carattere rende le vene deboli e anelastiche.

Secondo l'Ayurveda

Nell'Ayurveda, le vene varicose sono associate a un raffreddore che si è spostato nella parte inferiore del corpo.

Con i cambiamenti nelle proporzioni di questi elementi, si verificano problemi di circolazione sanguigna, aumento della pressione, valvole indebolite, vene che perdono elasticità.

Gruppi di rischio

Per una chiara classificazione delle persone particolarmente sensibili alle vene varicose, è necessario identificare i gruppi a rischio.

  1. Predisposizione genetica. Se la madre e la nonna soffrivano di vene varicose, allora si manifesterà nella figlia.
  2. Ipodynamia o carico eccessivo. Lavoro d'ufficio sedentario o in piedi. Commercianti, parrucchieri, camerieri sono i tipici rappresentanti della malattia.
  3. Persone alte e grasse. Un'errata distribuzione del peso porta alla vasodilatazione, complica il deflusso di sangue dai piedi.
  4. Gravidanza e alterazioni ormonali dovute all'uso prolungato di contraccettivi.
  5. Lesioni domestiche e sportive, sollevamento pesi, tosse, starnuti, costipazione possono portare a microtubi.
  6. Indossare indumenti attillati, scarpe col tacco alto o scarpe basse cambia il normale flusso sanguigno.
  7. Anche il fumo e l'alcolismo contribuiscono all'usura vascolare prematura.

sintomi

Esiste una chiara classificazione delle fasi della malattia, a seconda della negligenza del processo patologico e dei sintomi caratteristici.

Nanovein  Perché sono i crampi alle gambe durante la gravidanza

Il primo è la comparsa di asterischi vascolari appuntiti e un evidente modello venoso sotto la pelle. Una persona avverte pesantezza alle gambe, gonfiore appare di sera e di notte – crampi alle gambe.

È caratteristico che questi fattori compaiano anche prima dei primi segni esterni della malattia. Una cattiva circolazione sanguigna provoca il congelamento delle gambe.

Nel secondo stadio di compattazione, i noduli sporgono sopra la pelle. Le navi diventano blu scuro o addirittura nere, formano corde contorte.

Il sangue diventa denso e i suoi sigilli intasano i piccoli vasi. Provoca un ictus, un attacco di cuore, una tromboflebite, una carenza di ossigeno o paralizza il lavoro del cuore.

Il terzo stadio è caratterizzato dalla comparsa di ulcere trofiche su polpacci e gambe. La pelle diventa ruvida e pallida, convulsioni e gonfiore – regolari.

Il quarto stadio porta all'infiammazione dei vasi sanguigni e della pelle, compaiono ferite non cicatrizzanti.

Quando e a chi rivolgersi

Se vengono rilevati sintomi spiacevoli, è necessario prima consultare un terapista. Il medico di famiglia ascolterà i reclami ed esaminerà il paziente. Formerà anche la conclusione iniziale e deciderà quali specialisti dovrebbero apparire.

La diagnosi e la terapia vengono eseguite da numerosi medici specializzati.

  1. Flebologia. Medico specializzato nella prevenzione, individuazione e trattamento delle patologie venose. Nel 90% dei casi, il terapeuta indirizza il paziente a questo specialista.
  2. Angiologia. Questo medico esamina l'intero sistema vascolare di una persona, non solo quello circolatorio, ma anche quello linfatico.
  3. Cardiologo. L'espansione varicosa può influire negativamente sulla salute del muscolo cardiaco. Con la malattia, è necessario il controllo e la consultazione di questo medico.
  4. Chirurgo. Con fasi avanzate e in rapido progresso, il paziente può essere indirizzato a un flebologo o ad un angiosurgeon.

Gli specialisti trattano la malattia con intervento chirurgico su vene, arterie e linfonodi danneggiati.

È possibile rallentare il decorso della malattia? Lo sport è il componente principale della salute delle gambe. L'enfasi dovrebbe essere su:

  • percorsi pedonali;
  • Nordic walking
  • andare in bicicletta.

Allevia notevolmente il nuoto e l'aerobica in acqua. Dal tennis, al sollevamento pesi, gli alti salti dovrebbero essere abbandonati.

Se devi sederti o stare in piedi a lungo durante la giornata lavorativa, dovresti cambiare periodicamente la tua posizione ed eseguire movimenti semplici, come rotoli dal tallone alla punta.

Non è consigliabile sedersi a gambe incrociate.

In nutrizione, dai la preferenza a verdure e frutta crude, noci, grano saraceno, frutti di mare. Ma caffè e cibi grassi dovrebbero essere astenuti. Rispettare il regime alimentare.

La diagnosi tempestiva e l'applicazione di misure terapeutiche, uno stile di vita sano e attivo, una corretta alimentazione e il rifiuto delle cattive abitudini contribuiranno a prevenire lo sviluppo della malattia.

Lagranmasade Italia