Cause e trattamento dei crampi alle gambe

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Perché si verificano crampi alle gambe durante la gravidanza? Trattamento e prevenzione delle convulsioni nelle gestanti.

Una delle lamentele frequenti fatte dalle donne durante la gravidanza sono le lamentele di crampi alle gambe. Perché sorge questa condizione e può essere superata?

I crampi alle gambe nelle donne in gravidanza sono causati da un'improvvisa riduzione dei muscoli del polpaccio situati nella parte posteriore della gamba. Aree di spasmo muscolare locale compaiono sotto forma di foche. I crampi sono accompagnati da dolore ai muscoli e dall'incapacità della volontà di portare a sé la punta del piede disegnata. Più spesso questa condizione si verifica di sera o di notte in una posizione prona. A livello cellulare, questo processo è associato ad un aumento dell'eccitabilità delle cellule muscolari, a causa della quale si verifica la contrazione muscolare.

I crampi nei muscoli del polpaccio possono essere causati da molti fattori: una carenza di oligoelementi, in particolare magnesio e calcio, vitamine D e B6, il fattore predisponente alla loro insorgenza diventa spesso anemia da carenza di ferro.

Durante la gravidanza, un ulteriore onere è posto sul corpo della donna. Il volume del sangue circolante aumenta, il deflusso venoso dalle estremità inferiori viene ostacolato, il bilancio idrico-elettrolitico cambia e aumenta la necessità di minerali. Pertanto, è spesso durante questo periodo che si verifica uno squilibrio di macro e microelementi, in particolare magnesio e calcio, e vitamine D e B6prendere parte attiva all'assimilazione dei minerali sopra citati.

Carenza di magnesio durante la gravidanza

La carenza di magnesio è una delle cause degli spasmi dei muscoli del polpaccio, che è associato ad un aumentato bisogno di questo oligoelemento durante la gravidanza, in particolare sullo sfondo di condizioni patologiche precedenti, ad esempio stress emotivo prolungato, malattie dell'apparato digerente. La carenza di magnesio si verifica anche con una maggiore escrezione di questo elemento dal corpo con vomito, diarrea e diabete. La necessità di magnesio durante la gravidanza aumenta a causa di un aumento del volume del sangue circolante, della crescita del feto e dell'utero. Dopotutto, il suo peso entro la fine della gravidanza raggiunge 1 kg contro i 100 g di un utero non in gravidanza.

Molto spesso, una dieta squilibrata contribuisce allo sviluppo della carenza di magnesio, compreso l'assunzione inadeguata di frutta e verdura fresca, carne, pesce e latticini.

Alcuni farmaci usati dalle donne in gravidanza rendono anche più difficile per il corpo assorbire e assorbire il magnesio. Ad esempio, gli antiacidi, come Almagel e Maalox, usati per trattare il bruciore di stomaco, avvolgendo la mucosa gastrica e proteggendo le sue pareti dagli effetti aggressivi dell'acido cloridrico, rallentano contemporaneamente l'assorbimento di vitamine e minerali. Insulina, Eufillin contribuiscono al rilascio di questo minerale dalla cellula (normalmente funzioni del magnesio all'interno della cellula). Dal contenuto nel corpo, il magnesio occupa il quarto posto dopo sodio, potassio, calcio e dal contenuto nella seconda cella dopo il potassio. Il magnesio regola il trasferimento di potassio e calcio attraverso la cellula e partecipa autonomamente ai processi di scambio di energia. A questo proposito, la carenza di micronutrienti si manifesta con vari sintomi, inclusa una maggiore eccitabilità delle cellule muscolari. Clinicamente, questo è espresso da contrazioni muscolari, crampi, tic, dolore ai muscoli cervicali e polpacci. Il contenuto sierico di magnesio nelle donne in gravidanza è determinato da un esame del sangue biochimico ed è compreso nell'intervallo 0,8-1,05 mmol / L. Tuttavia, va tenuto presente che il livello di questo oligoelemento nel sangue può rimanere entro limiti normali anche con una diminuzione della quantità totale di magnesio nel corpo a causa del suo rilascio dalle riserve nel tessuto osseo. Per ripristinare il livello fisiologico di magnesio nel corpo, aiutano sia la terapia farmacologica che una dieta che includa alimenti ricchi di magnesio e vitamina B6o, come viene anche chiamato, piridossina. Il magnesio e la piridossina sono strettamente correlati. Di norma, una carenza di questo oligoelemento è accompagnata da un contenuto insufficiente di vitamina B nel corpo6.

Nanovein  Clinica di chirurgia mini-invasiva

Il più alto contenuto di magnesio si trova in frutta fresca, verdura, prezzemolo, aneto, cipolle verdi. Durante l'inscatolamento, l'essiccazione, l'essiccazione, la concentrazione del minerale diminuisce leggermente, ma è molto peggio assorbita nel corpo. Pertanto, in estate la carenza di magnesio è meno comune rispetto al periodo freddo.

Alta concentrazione di magnesio nei pesci e nei frutti di mare. La piridossina si trova in grandi quantità in chicchi non raffinati di cereali, in verdure, pesce, carne, latte, fegato di bestiame e merluzzo e tuorlo d'uovo.

I farmaci con carenza latente prolungata di magnesio iniziano con preparazioni contenenti magnesio con vitamina B.6in presenza del quale viene migliorato l'assorbimento del microelemento. Il ripristino del livello minerale avviene non prima di due mesi dopo il trattamento. Quando si assumono preparati contenenti magnesio, è necessario tenere presente che dopo 18 ore l'assorbimento del magnesio dal tratto digestivo a causa delle sue caratteristiche biochimiche è ridotto. Pertanto, le medicine, tra cui il magnesio, vanno assunte al mattino. Un'altra caratteristica è che la sua assimilazione da parte dei tessuti aumenta sullo sfondo di un leggero sforzo fisico e diminuisce con uno stile di vita sedentario.

Tuttavia, si deve tenere presente che esistono malattie nelle quali è impossibile assumere preparati di magnesio. Tali condizioni includono insufficienza renale, ridotta funzionalità tiroidea, tendenza alla trombosi, insufficienza surrenalica.

Carenza di calcio durante la gravidanza

Il calcio è un altro oligoelemento il cui contenuto inadeguato è una causa comune di crampi muscolari del polpaccio. Il calcio svolge un ruolo chiave nelle proteine, nei minerali, nell'energia, nel metabolismo dei grassi. È necessario per l'attuazione di processi di trasmissione degli impulsi nervosi, riduzione dei muscoli scheletrici e lisci, attività del muscolo cardiaco, formazione del tessuto osseo, coagulazione del sangue. Il calcio viene assorbito nel corpo solo in presenza di magnesio. Durante la gravidanza, specialmente nell'ultimo trimestre, la necessità di questo macroelemento aumenta di 2-3 volte, poiché è coinvolta nella formazione del tessuto osseo fetale. Pertanto, con un'assunzione insufficiente di cibo, viene "lavato" dalle ossa. Alcuni alimenti, come quelli contenenti caffeina, così come i preparati di ferro, rallentano l'assorbimento del calcio.

Il rifornimento della carenza di minerali durante la gravidanza viene effettuato consumando cibi ricchi di calcio e vitamina D e assumendo farmaci contenenti calcio con vitamina D. Il calcio è ricco di latte, latticini, formaggio e ricotta. La vitamina D si trova in grandi quantità nel fegato dei pesci, principalmente merluzzo, ma anche burro, tuorlo d'uovo e latte. È molto importante trascorrere abbastanza tempo all'aria aperta, poiché i raggi ultravioletti in quantità moderata contribuiscono alla produzione della propria vitamina D nella pelle, necessaria per l'assorbimento del calcio. Le future madri dovrebbero assumere preparazioni di vitamina D e calcio per tutta la gravidanza, a partire dalle 12 settimane. L'assunzione di medicinali e vitamine viene decisa dal medico individualmente sulla base dello stato di salute del particolare paziente. È meglio bere preparati di vitamina D e calcio la sera, quando viene migliorato il loro assorbimento da parte del tessuto osseo. Ai fini della prevenzione, è sufficiente assumere complessi multivitaminici, che includono le vitamine e i minerali necessari per la donna incinta. Tuttavia, se stiamo parlando di colmare la mancanza di calcio o magnesio, è preferibile utilizzare i preparati contenenti gli oligoelementi mancanti, poiché includono anche sostanze in presenza delle quali migliora l'assorbimento dei minerali.

Tuttavia, esistono diverse condizioni in cui la supplementazione di vitamina D è controindicata. Stiamo parlando di ipersensibilità al colecalciferolo (una delle forme di vitamina D), ipervitaminosi D, aumento dei livelli di calcio nel sangue e aumento dell'escrezione di esso nelle urine, urolitiasi con calcoli di calcio e alcune altre malattie.

Nanovein  Perché sono visibili le vene sulle mani e come rimuoverle

Anemia incinta

I crampi nei muscoli del polpaccio possono essere una conseguenza di una grave anemia, una condizione in cui la quantità di emoglobina nei globuli rossi (globuli rossi) diminuisce. Durante la gravidanza, si verifica spesso una carenza di ferro, che fa parte dell'emoglobina. Il ferro è nel corpo non solo come parte dell'emoglobina del sangue. Nel tessuto muscolare, è rappresentato dalla mioglobina. Con l'aiuto della mioglobina, il muscolo si fornisce ossigeno. Pertanto, con la carenza di ossigeno, che si sviluppa con l'anemia, il metabolismo dei minerali viene interrotto. Una manifestazione esterna di un tale problema saranno i crampi alle gambe.

Nella dieta quotidiana, in media, contiene fino a 10-20 mg di ferro, ma da loro non possono essere assorbiti più di 2-2,5 mg. Pertanto, è impossibile curare l'anemia sideropenica con una sola dieta, composta da prodotti ricchi di ferro – è necessario assumere farmaci contenenti ferro, che includono componenti che migliorano l'assorbimento del minerale. L'anemia di ferro deve essere trattata per almeno tre mesi, poiché un normale livello di emoglobina nel sangue non significa il ripristino delle riserve di ferro nel corpo. Per la prevenzione dell'anemia, i complessi multivitaminici sono eccellenti, che includono anche oligoelementi.

Vene varicose

Spesso per la prima volta durante la gravidanza, le donne trovano manifestazioni di vene varicose. Le vene varicose delle gambe sono osservate nel 20-40% delle donne incinte. Nelle prime fasi della gravidanza, questo è associato a influenze ormonali. Leggermente più spesso, la patologia si manifesta dapprima nella seconda metà della gravidanza. L'utero aumenta di dimensioni, a seguito della quale vi è la compressione della vena cava inferiore o delle vene iliache e un aumento della pressione venosa. Lo sfondo è una violazione ereditaria dell'elasticità della parete venosa. Nella fase iniziale della malattia, una donna presta attenzione a un difetto estetico sotto forma di una rete vascolare. Più tardi ci sono lamentele di una sensazione di stanchezza, pesantezza alle gambe e il loro gonfiore dopo una prolungata posizione eretta o nel pomeriggio, specialmente con l'inizio del caldo. I crampi alle estremità inferiori iniziano a disturbare.

L'unico modo per prevenire la progressione delle vene varicose durante la gravidanza è indossare collant a compressione o fasciare le gambe con un bendaggio elastico. Indossare collant (oltre a bendare le gambe) è necessario al mattino senza alzarsi dal letto. I collant sono indossati senza togliersi tutto il giorno. Durante il giorno, si consiglia di sedersi o sdraiarsi periodicamente. Le gambe dovrebbero avere una posizione elevata. Lo straripamento a contrasto della parte inferiore della gamba e del piede con acqua calda (38-40 ° С) e acqua fredda (18-20 ° С) aiuta molto. Termina il bagnetto con acqua calda e strofina bene i piedi con un asciugamano.

Sindrome della vena cava inferiore

La vena cava inferiore, in cui confluiscono i vasi che trasportano il sangue dagli arti inferiori, passa alla destra della colonna vertebrale. Un utero ingrossato, soprattutto dopo 30 settimane, inizia a fare pressione su di esso. Questa situazione si verifica quando una donna giace sulla schiena o sul lato destro. In questo caso, il deflusso di sangue dalle gambe viene disturbato e viene attivato lo stesso meccanismo delle vene varicose. Ciò è accompagnato dalla comparsa di spasmi dei muscoli del polpaccio, per evitare che una donna negli ultimi mesi di gravidanza dorma meglio sul lato sinistro, mettendo un cuscino sotto la natica destra, su cui cadrà una parte del suo peso corporeo.

diagnostica

Numerosi indicatori nel sangue aiuteranno a identificare la causa dei crampi alle gambe durante la gravidanza, oltre alle lamentele associate a ciascuna malattia. Questa è, innanzitutto, la determinazione del livello di emoglobina, indice di colore, ferro sierico e contenuto di oligoelementi essenziali. Se si sospetta una vena varicosa, sono necessari la dopplerografia a ultrasuoni e la consultazione con un flebologo o un chirurgo vascolare.

In conclusione, vorrei sottolineare che il mantenimento di uno stile di vita sano, una dieta equilibrata, l'assunzione di preparati multivitaminici e microelementi, una moderata attività fisica riducono al minimo le spiacevoli sensazioni che possono accompagnare una donna in attesa di un bambino e contribuiscono al corso fisiologico della gravidanza.

Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.

Lagranmasade Italia