Benefici EVLK della coagulazione laser delle vene varicose

Le vene varicose dovrebbero essere prese molto sul serio. Se non inizi a trattare le vene malate in tempo, questo può comportare molte complicazioni. In questo caso, viene effettuato un trattamento completo di questa malattia.

Recentemente, una tecnica innovativa – EVLK (coagulazione laser endovenosa) ha guadagnato particolare popolarità. La procedura si svolge in regime ambulatoriale durante la chirurgia laser, non vi è praticamente alcun rischio di danni ai vasi linfatici. Inoltre, questo metodo non lascia cicatrici, poiché quando si rimuovono le vene malate, vengono praticate forature millimetriche.

Inoltre, la comparsa di effetti collaterali è ridotta al minimo, cosa che non si può dire della chirurgia convenzionale. Grazie al laser, i risultati sono eccellenti. Dopo la procedura laser, il paziente può immediatamente tornare a casa. La condizione principale a casa è l'uso di indumenti compressivi.

I vantaggi della coagulazione laser delle vene varicose

Se confrontiamo la terapia laser delle vene varicose con altre tecnologie, questo metodo presenta molti vantaggi.

Processo di produzione preciso. Gli sviluppatori hanno creato moderni dispositivi laser con radiazione a 1470 nm. Allo stesso tempo, la fibra è in grado di distribuire il calore del laser equamente su tutta la superficie delle vene. Ciò è dovuto alle proprietà speciali della punta, che è dotata di una lente diffondente. Durante l'operazione, è escluso il surriscaldamento dei vasi sanguigni e delle cellule situati nell'area di trattamento, quindi non possono esserci ustioni.

Condizioni generali Con la coagulazione laser delle vene, il paziente è sottoposto a stress minimo rispetto ad altri trattamenti.

Non è necessario rimanere in ospedale. Dopo la procedura, che dura circa un'ora, il cliente può tornare a casa e continuare il suo solito stile di vita.

Periodo di riabilitazione semplice. Dopo le manipolazioni laser, si consiglia al paziente di camminare in aria e muoversi di più. Il giorno dopo il laser, può andare al lavoro.

Terapia laser indolore per le vene varicose. Questa procedura viene eseguita utilizzando l'anestesia locale. Il paziente non avverte dolore durante l'operazione, oltre che dopo.

Effetto estetico. Dopo aver rimosso le vene malate con l'aiuto della luce laser, non rimangono cicatrici, cicatrici o altre tracce di interventi chirurgici sulla superficie trattata.

L'essenza del trattamento laser delle vene varicose

A causa della radiazione luminosa del laser sulle pareti della vena, viene prodotta e quindi il riassorbimento delle aree problematiche è completo. All'inizio del processo, viene praticata una puntura e, in alcuni casi, un taglio della pelle arriva fino a 1,5 centimetri. Quindi una fibra viene introdotta nella nave nell'area interessata.

L'avanzamento dell'operazione viene monitorato mediante un dispositivo a ultrasuoni. L'area intorno alla vena malata viene trattata con una sostanza speciale che viene iniettata sotto la pelle. Tale anestesia protegge i tessuti e i vasi sanguigni vicini dagli effetti termici del laser.

Vale la pena notare che questa procedura colpisce principalmente le grandi vene safene. A questo punto, vengono rimossi anche gli afflussi di vene malate. Un'ulteriore procedura è che con l'aiuto dei dispositivi necessari vengono praticate piccole forature attraverso le quali vengono rimossi gli afflussi varicosi.

Quante procedure devi seguire?

EVLK dura per tutta la procedura ed è eseguito utilizzando l'anestesia locale. Dopo le manipolazioni, non rimangono cicatrici o macchie di età sul corpo. Il trattamento laser in combinazione con la microflebectomia raggiunge un eccellente effetto estetico, anche nei casi più gravi.

Nanovein  Allergia a una puntura di ape e vespa

Il periodo di riabilitazione dopo la terapia laser dura giorni e passa senza complicazioni. In questi giorni è necessario utilizzare calze a compressione che mantengano la giusta pressione sull'area operata.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Coagulazione laser endovasale: come viene eseguita la procedura

La procedura EVLK è di solito prescritta per lo sviluppo di una malattia di secondo o terzo grado. Fondamentalmente, le manipolazioni laser vengono eseguite quando le vene situate nelle estremità inferiori sono in cattive condizioni. È qui che i coaguli di sangue si formano più spesso quando il flusso sanguigno è disturbato.

Questa malattia può portare a conseguenze terribili, quindi deve essere trattata. Durante lo sviluppo della malattia, compaiono dolore e affaticamento alle gambe, specialmente nelle ore del mattino e della sera. Inoltre, gli arti si gonfiano e si sente una pesantezza costante. Oggi la coagulazione laser endovasale è uno dei trattamenti più efficaci per le vene varicose.

Controindicazioni al trattamento delle vene laser

Vale la pena notare che questa procedura potrebbe non essere adatta per alcuni pazienti. Solo dopo aver superato tutti gli esami necessari, il medico prenderà la giusta decisione sulla terapia laser.

Ci sono alcune controindicazioni all'uso del laser:

  • La presenza di trombofilia.
  • Malattia coronarica delle gambe.
  • Disturbi che richiedono un trattamento urgente.
  • Troppo peso.

Se il paziente si sta preparando per il trattamento laser delle vene, viene prestata particolare attenzione alla disposizione specifica dei vasi sanguigni sul suo corpo. Anche questo fatto è una controindicazione all'uso della radiazione laser. Questi includono: evidenti vene varicose nella vena più grande, che si trova sotto la pelle; lo sviluppo del processo infiammatorio nell'area che viene preparata per l'elaborazione.

Preparazione per EVLK

Nonostante il fatto che con l'intervento del laser non vi siano praticamente lesioni, il paziente è preparato per la procedura secondo le regole standard. Innanzitutto, il medico dovrebbe esaminare il paziente e scoprire le cause di questa malattia. Successivamente, indirizza il paziente a un esame della vena duplex, a test, ECG e a consultare alcuni specialisti.

Se non ci sono controindicazioni per la procedura di radiazione, il paziente si sta preparando per un intervento chirurgico. Giorni prima dell'orario stabilito, il paziente interrompe l'assunzione di aspirina, vitamina E e altri medicinali che possono influenzare la coagulazione del sangue. Se sei allergico a qualsiasi farmaco, assicurati di informare il tuo medico.

Come è la procedura EVLK

Prima di iniziare la procedura, il flebologo esegue un markup speciale nell'area della pelle in cui verrà eseguita l'operazione. Tutte le manipolazioni verranno eseguite utilizzando l'anestesia locale e sotto la supervisione degli ultrasuoni. Per entrare nella fibra nella vena, viene praticata una foratura.

Durante la procedura viene utilizzata anche l'anestesia tumescente, che viene iniettata nella zona parietale per proteggerla. L'AT è una serie di iniezioni, a seguito delle quali il paziente non avvertirà dolore durante l'esecuzione di un intervento laser.

Dopo la preparazione sopra descritta, inizia la coagulazione laser endovasale. Dopo aver acceso il dispositivo, l'energia entra nella fibra. Mentre viene estratto dalla vena alla giusta velocità, le pareti della nave si coagulano. Durante la procedura, vengono trattati anche piccoli affluenti venosi. Dopo la fine di EVLK, i luoghi trattati sono ricoperti di medicazioni e vengono indossate calze speciali.

Nanovein  La scleroterapia venosa è un metodo non chirurgico efficace per il trattamento delle vene varicose delle gambe.

Rimozione della vena laser e possibili conseguenze

Oggi EVLK è il trattamento più sicuro ed efficace per le vene varicose. Grazie alle innovazioni nella chirurgia vascolare, una procedura come la rimozione delle vene laser è diventata il metodo più popolare in Europa.

Periodo postoperatorio

Dopo l'operazione, inizia immediatamente il periodo di riabilitazione. Il paziente viene sottoposto a un bendaggio compressivo e può tornare a casa. Certo, da qualche tempo sentirà qualche disagio nel campo della lavorazione delle vene.

Al fine di rimuovere tali manifestazioni, il medico può prescrivere l'assunzione di Diclofenac, Nimesil e altri farmaci antinfiammatori.

Molti pazienti per un giorno si rifiutano di utilizzare questi fondi. Come dimostrato dalla pratica, la maggior parte dei pazienti inizia a lavorare il secondo giorno dopo la coagulazione laser.

Tuttavia, ci sono semplici regole che dovrebbero essere seguite nel periodo postoperatorio:

  • Indossa biancheria intima speciale per settimane.
  • Cammina per 2 ore al giorno.
  • Escludere qualsiasi attività fisica durante la riabilitazione.
  • Rifiuta qualsiasi attività usando il calore.
  • Non bere alcolici.
  • Le scarpe dovrebbero essere comode e per le donne – senza tacchi alti.

Possibili conseguenze e complicanze di EVLK

Una delle condizioni importanti per condurre EVLK è l'assenza di controindicazioni nel paziente. Per escludere il rischio di complicanze dopo l'intervento chirurgico, il paziente deve sottoporsi a un esame e superare i test necessari.

Dopo l'intervento laser, praticamente, non ci sono complicazioni. A volte possono comparire macchie di pigmento lungo la vena operata. Tuttavia, passano per mesi senza intervento medico.

In casi molto rari, i pazienti dopo la terapia laser hanno una leggera infiammazione nell'area degli afflussi di vene distanti. In questo caso, tali complicanze vengono rimosse usando farmaci non steroidei con effetti anti-infiammatori. Vale la pena notare che, fatte salve tutte le regole postoperatorie, tali conseguenze sono molto rare.

Selezione di capi compressivi

Dopo una procedura come la rimozione della vena laser, è richiesta la calzetteria a compressione compressiva. In questo caso, è importante sceglierlo esattamente per te. Un flebologo ti aiuterà in questo. L'auto-selezione di calze speciali può essere dannosa.

Affinché la biancheria intima a compressione ti serva nel modo più efficace, è importante scegliere la taglia giusta. Altrimenti, non ti porterà benefici, ma, al contrario, sarà pericoloso per la salute. Inoltre, quando si acquista una calza, prestare attenzione alla qualità della merce.

Come prevenire la ricaduta delle vene varicose

Vale la pena notare che a causa di alcune abitudini, oltre a una predisposizione ereditaria, le vene varicose possono riprendere di nuovo. Sebbene la rimozione della vena laser sia comune, è meglio evitarlo.

Pertanto, è necessario compiere ogni sforzo per prevenire questa malattia:

  • Sposta il più possibile. Allo stesso tempo, le scarpe dovrebbero essere leggere e comode.
  • Il nuoto è il modo migliore per combattere le malattie delle vene.
  • Alle donne è consentito indossare scarpe con tacchi alti fino a 6 cm.
  • Il sovrappeso è un carico costante sulle gambe, quindi dovresti eliminare i chili in più.
  • Invia più spesso dei douches contrastanti ai tuoi piedi.

Non dimenticare di visitare un flebologo almeno una volta ogni 6 mesi. Ciò consente al medico di prescrivere in tempo un trattamento preventivo.

Non ferire la pelle degli arti inferiori. Se si verifica questo fenomeno, è necessario trattare correttamente la ferita per impedire l'ingresso di batteri dannosi.

Lagranmasade Italia