Bagni all’idrogeno solforato o benefici e rischi per la balneoterapia, indicazioni per l’uso

Ciao cari lettori! In questo articolo vogliamo parlarvi dei bagni di idrogeno solforato, delle loro indicazioni per l'uso e delle controindicazioni, nonché di come prenderli correttamente.

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

contenuto

Cosa sono i bagni di idrogeno solforato e qual è il loro segreto

I bagni di idrogeno solforato o solfuro (balneoterapia) sono bagni a base di acque minerali, che includono acido solfidrico.

Diversi tipi di vasche da bagno si distinguono in base alla saturazione dell'acqua con acido solfidrico:

  • con una leggera concentrazione di idrogeno solforato in acqua – da 10 a 50 mg / l;
  • vasche da bagno con una saturazione d'acqua media di idrogeno solforato – più di 50 mg / l, ma non più di 100 mg / l;
  • un bagno con un'alta percentuale di idrogeno solforato da 100 a 250 mg / l;
  • bagni saturi con una concentrazione di idrogeno solforato superiore a 250 mg / l.

Nella pratica medica, sono comuni bagni di media e alta saturazione.

Il segreto di tali bagni è la loro doppia azione: termica e meccanica. Il primo effetto si ottiene a causa dell'effetto diretto dell'idrogeno solforato sulla pelle. L'effetto meccanico si ottiene a causa delle fluttuazioni di temperatura nell'acqua, che è accompagnata da pressione idrostatica.

Effetto terapeutico

Il trattamento con bagni di idrogeno solforato ha un effetto benefico sul corpo umano. I bagni al solfuro sono un antiossidante efficace.

L'idrogeno solforato aiuta ad attivare la circolazione sanguigna, che aiuta a saturare le cellule di tutti gli organi con sostanze utili contenute nell'idrogeno solforato e aiuta anche a ridurre il rischio di carenza di ossigeno nelle cellule.

Durante l'adozione dei bagni di idrogeno solforato, si verifica il contatto diretto delle sostanze attive delle acque minerali con la pelle, con conseguente apertura dei pori, che contribuisce a una migliore penetrazione delle sostanze benefiche nel corpo umano.

Bagni di idrogeno solforato

  • Migliorano il lavoro delle ghiandole secretorie, a seguito del quale c'è un aumento della produzione di istamina, serotonina e acetilcolina, che hanno un effetto benefico sul lavoro del corpo, migliorano il processo di interconnessione neurale degli organi.
  • Hanno un effetto antinfiammatorio, antibatterico, antimicrobico e rigenerativo. Grazie al quale vengono attivamente utilizzati per trattare problemi dermatologici e ginecologici, nonché malattie del sistema muscoloscheletrico.

Bagni di radon e idrogeno solforato

  • Sono in grado di rimuovere le tossine, accelerare il metabolismo, che aiuta a far fronte a molti processi patologici.
  • Hanno un effetto terapeutico sul lavoro del fegato, che è direttamente coinvolto nei processi metabolici, incluso lo zolfo.

Di norma, in natura, le fonti minerali, oltre all'idrogeno solforato, contengono ioni iodio, bromo e fluoro, nonché solfati e bicarbonati. Allo stesso tempo, l'acqua minerale con acido solfidrico è ricca di oligoelementi: stagno, bario, ferro, magnesio, potassio, sodio, rame e altri.

Показания

Prima di fare il bagno, è necessario studiare le indicazioni e le controindicazioni dell'idrogeno solforato. Cominciamo con la testimonianza.

Balneoterapia cardiovascolare

Prendere bagni di idrogeno solforato ha un effetto benefico sul sistema cardiovascolare e aiuta a far fronte alle spiacevoli conseguenze di un infarto. Inoltre, i bagni di radon e idrogeno solforato sono efficaci per il trattamento e la prevenzione.

  • ipertensione;
  • tachicardia;
  • vene varicose;
  • aterosclerosi;
  • tromboflebite;
  • insufficienza cardiaca;
  • malattie infettive e infiammatorie del sistema cardiovascolare.
Leggi l\'articolo:  Dolore con vene varicose degli arti inferiori causa, sintomi e trattamento

I bagni al solfuro di idrogeno sono un metodo terapeutico ausiliario e sono usati in combinazione con il trattamento principale.

Bagni di idrogeno solforato per il sistema muscolo-scheletrico

Il trattamento con bagni di idrogeno solforato è indicato per pazienti con patologie infettive e infiammatorie di ossa, cartilagine e tessuto articolare. I bagni al solfuro sono efficaci nel recupero da lesioni infettive e traumatiche del midollo spinale. Anche le indicazioni per la balneoterapia sono:

Bagni al solfuro per il sistema nervoso centrale

Come terapia di recupero dopo lesioni e malattie infiammatorie di varie eziologie del cervello e del midollo spinale, viene prescritto un trattamento con bagni di idrogeno solforato. Le indicazioni per la balneoterapia sono:

  • malattie periferiche del sistema nervoso;
  • Paralisi cerebrale;
  • encefalopatia.

Trattamento dermatologico

A causa dell'effetto antinfiammatorio, antibatterico, cicatrizzante e rigenerante, il trattamento con bagni di idrogeno solforato è ampiamente utilizzato in dermatologia. Quindi, i bagni di radon aiutano a far fronte a:

  • l'acne;
  • foruncolosi;
  • psoriasi;
  • eczema;
  • dermatite di varie eziologie.

Balneoterapia per malattie genito-urinarie

Per le donne, il trattamento con bagni di idrogeno solforato è prescritto per:

  • malattie infiammatorie degli organi genitali;
  • ostruzione delle tube di Falloppio;
  • disturbi ormonali, incluso il ciclo mestruale e la menopausa.

Negli uomini, i bagni di radon e idrogeno solforato sono indicati per:

  • epididimite;
  • orchite;
  • balanopostite;
  • prostatite;
  • altre malattie degli organi genitali maschili di eziologia infiammatoria.

A causa dell'effetto anti-infiammatorio, i bagni di anidride carbonica-idrogeno solforato sono usati per trattare le malattie degli organi urinari:

  • uretrite;
  • cistite;
  • giada;
  • infiammazione degli ureteri;
  • urolitiaz.

Balneoterapia per malattie dell'apparato digerente

I medici spesso integrano il trattamento principale con bagni di idrogeno solforato, la cui azione può far fronte a:

  • colecistite;
  • epatite cronica;
  • ulcera peptica di varia localizzazione;
  • gastrite;
  • Morbo di Crohn.

Inoltre, i bagni di radon e idrogeno solforato vengono utilizzati come terapia riparativa dopo interventi chirurgici sugli organi digestivi.

altro

I bagni di idrogeno solforato sono usati per i disturbi endocrini, che si manifestano nella disfunzione tiroidea. Spesso, i bagni di radon e idrogeno solforato sono inclusi nel corso del trattamento del diabete mellito, poiché le sostanze che compongono l'acqua minerale sono in grado di normalizzare l'emocromo clinico generale, normalizzare la composizione lipidica e del colesterolo nel sangue.

Controindicazioni

I benefici e i danni dei bagni al solfuro di idrogeno sono difficili da distinguere. Ad esempio, i bagni di idrogeno solforato sono indicati per patologie croniche dell'apparato digerente, ma sono controindicati durante la loro esacerbazione. Pertanto, prima di fare bagni al solfuro, è necessario consultare il proprio medico, poiché l'elenco di seguito non è esaustivo.

Le controindicazioni alla balneoterapia sono:

  • gravidanza e il periodo di allattamento al seno;
  • la presenza di reazioni allergiche e intolleranza individuale ai componenti dei bagni di idrogeno solforato;
  • difetti cardiaci;
  • malattie infiammatorie del sistema respiratorio, incluso l'asma bronchiale;
  • tubercolosi e malattie respiratorie inferiori;
  • disturbo del ritmo cardiaco;
  • dermatite piangente;
  • patologia renale durante l'esacerbazione, nonché insufficienza renale;
  • insufficienza epatica;
  • malattie epatiche acute e croniche;
  • epilessia;
  • formazioni tumorali maligne;
  • attacco cardiaco ricorrente;
  • febbre;
  • lesioni cerebrali profonde;
  • angina pectoris;
  • sanguinamento interno e predisposizione ad essi;
  • patologia del sistema circolatorio;
  • esacerbazione di patologie croniche di varie eziologie.

Regole di ammissione

Affinché i bagni di idrogeno solforato apportino solo benefici al tuo corpo, devi seguire alcune semplici regole:

  1. Fai i bagni di idrogeno solforato come indicato dal tuo medico.
  2. Vai al bagno 3 ore dopo aver mangiato. Inoltre, non fare il bagno a stomaco vuoto.
  3. In presenza di altre procedure che vengono eseguite lo stesso giorno della balneoterapia, è necessario fare intervalli tra loro per almeno due ore.
  4. Durante il trattamento con idrogeno solforato, è controindicato fumare, bere, in particolare bevande, contenenti alcol.
  5. I medici non raccomandano sport prima di fare bagni di idrogeno solforato. Ciò aumenterà il carico sul corpo e potrebbe portare a un deterioramento della condizione. Pertanto, rilassati prima di fare il bagno per due o più ore.
  6. Dopo aver fatto i bagni di idrogeno solforato, rilassati.
  7. In caso di debolezza, vertigini o altri disturbi, rifiutare la procedura e consultare il medico.
  8. Segui i corsi di bagno per l'effetto desiderato.
Leggi l\'articolo:  Endometriosi vene varicose uterine

Schemi di balneoterapia

A seconda delle indicazioni, nonché delle condizioni generali del paziente, il medico prescrive uno dei tre schemi di balneoterapia.

Schema numero 1

Il trattamento con bagni di idrogeno solforato secondo lo schema n. 1 è il regime di trattamento più delicato e viene utilizzato, di regola, per il periodo di adattamento all'idrogeno solforato. Secondo questo schema, al paziente vengono assegnati bagni con una concentrazione di idrogeno da 25 a 100 mg / le una temperatura dell'acqua di 36 ° C. È necessario fare tali bagni a partire da 0 minuti e aumentando gradualmente a 6 minuti. Se i pazienti sono bambini o pazienti con patologie cardiache, la durata del bagno non è superiore a 15 minuti.

Nel periodo autunno-primavera sono prescritti bagni con una temperatura di 37 ° C.In assenza di controindicazioni, la durata della balneoterapia aumenta a mezz'ora.

Quando si combinano i bagni di idrogeno solforato con procedure locali, questi vengono eseguiti prima dei bagni, senza contare il clistere. Le procedure fisioterapiche non sono raccomandate il giorno in cui si fanno i bagni al solfuro.

I bagni di radon e idrogeno solforato secondo lo schema n. 1 sono utilizzati per:

  • normalizzazione e ripristino dei processi metabolici;
  • migliorare la circolazione sanguigna;
  • rafforzare l'immunità.

Schema numero 2

Un bagno con influenza moderata viene preso per 6-15 minuti, con una frazione di solfuro da 100 mg / le 150 mg / l, mentre il regime di temperatura varia da 34 0 C a 37 0 C. Il corso del trattamento secondo lo schema n. 2 va da 8 a 15 trattamenti. Il bagno viene effettuato con un intervallo di uno o due giorni.

Il trattamento con bagni di idrogeno solforato secondo lo schema n. 2 è necessario quando:

  • disturbo metabolico;
  • disturbi e patologie del sistema nervoso;
  • immunità debole;
  • problemi dermatologici;
  • malattie genito-urinarie;
  • malattie degli organi del sistema muscolo-scheletrico.

Schema numero 3

Per un'esposizione intensa al corpo del paziente, i medici raccomandano la balneoterapia secondo lo schema n. 3, indicato per:

  • scarso metabolismo, a seguito del quale si sono formati altri processi patologici;
  • alcune patologie del sistema nervoso centrale;
  • problemi del sistema muscolo-scheletrico.

I bagni al solfuro secondo lo schema n. 3 creano condizioni favorevoli per una profonda ristrutturazione delle funzioni corporee, riparazione dei tessuti e nutrizione.

Secondo il terzo regime di trattamento, la temperatura dell'acqua nel bagno dovrebbe essere compresa tra 34 e 36 ° C, mentre la durata della somministrazione va da 0 a 3 minuti. Un corso comprende 10-8 procedure, tra ciascuna procedura è necessaria una pausa di un giorno.

Per ricevere un bagno di idrogeno solforato secondo lo schema n. 3, i bagni secondo lo schema n. 2 sono prescritti nei primi 1 giorni, quindi i 2 giorni successivi secondo lo schema n. 2. Dopo di che vengono eseguite le restanti 4-6 procedure con una concentrazione di idrogeno solforato superiore a 250 mg / l

Bagni di idrogeno solforato a casa

In assenza dell'opportunità di visitare i bagni di idrogeno solforato in istituzioni specializzate, tale procedura può essere eseguita a casa. Tuttavia, vale la pena ricordare che esiste un alto rischio di avvelenamento da composti volatili. Pertanto, eseguire le procedure solo in bagni ben ventilati dotati di ventilazione potente.

Inoltre, dovresti sapere che a casa non otterrai lo stesso effetto terapeutico dei sanatori. Ciò è dovuto alla mancanza di controllo della concentrazione di idrogeno solforato nel bagno. In istituti medici speciali, la temperatura e il livello di concentrazione sono controllati da dispositivi speciali durante tutta la procedura.

I bagni al solfuro di idrogeno a casa vengono eseguiti utilizzando composti speciali per i bagni al solfuro, che possono essere acquistati in farmacia o negozi specializzati. Puoi anche fare il bagno con acqua minerale ordinaria, che include acido solfidrico, sali, micro e macro elementi.

Quando si preparano i bagni di idrogeno solforato a casa, controllare la temperatura dell'acqua. Uno speciale regime di temperatura aiuterà a sbarazzarsi di varie malattie. Per rafforzare le difese del corpo, il tono e anche per migliorare le condizioni della pelle, fare un bagno con una temperatura compresa tra 30 ° C e 0 ° C. Per eliminare i sintomi spiacevoli di un raffreddore, fare un bagno con idrogeno solforato con una temperatura di circa 35 ° C.

Lagranmasade Italia