Aceto di mele per vene varicose delle gambe come usare, recensioni

Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Trattamento all'aceto di mele per le vene varicose

Data di pubblicazione dell'articolo: 01.08.2018/XNUMX/XNUMX

Data di aggiornamento dell'articolo: 26.06.2019/XNUMX/XNUMX

Autore: Julia Dmitrieva (Sych) – Cardiologo praticante

L'aceto di mele dalle vene varicose sulle gambe è utile esclusivamente nelle fasi iniziali della malattia, per il trattamento a casa. Se usi correttamente questo rimedio popolare, allora aiuterà ad alleviare i sintomi più spiacevoli.

Ma ricorda che finora questa patologia vascolare può essere completamente curata solo con la chirurgia, comprese le tecnologie moderne e relativamente indolore (scleroterapia, laser o coagulazione a radiofrequenza).

In questo articolo imparerai come l'aceto influenza i vasi sanguigni e le "stelle", come usarlo correttamente – può essere usato internamente, strofinato sulla pelle e quali sono i limiti.

In che modo influisce sulle vene?

Questo prodotto ha indubbie proprietà curative. È ricco di vitamine e sostanze necessarie per il corpo, in particolare acidi. Ciò ha un effetto benefico sui vasi sanguigni: migliora il sistema circolatorio, aiuta ad alleviare il dolore, rimuove i crampi e il gonfiore con le vene varicose, elimina le reti vascolari (vene varicose reticolari).

Il risultato sarà evidente dopo 1-2 mesi, soggetto a un uso regolare.

È importante sapere e ricordare che solo l'aceto naturale ha effetti e benefici simili, l'acido acetico non è assolutamente adatto a questo.

Metodi di trattamento

Puoi sbarazzarti delle vene varicose con l'aiuto dell'aceto di mele applicandolo sulla pelle o portandolo all'interno, aggiungendolo all'acqua.

Ricette all'aperto

Per tali procedure, è necessario utilizzare l'aceto al 6 percento, con una maggiore sensibilità, è possibile diluire uno a uno con acqua. La composizione viene applicata sulla pelle pulita.

Dai metodi di trattamento contro le vene varicose elencati di seguito, scegli quello più vicino a te:

  • Comprimi (avvolgimento). È considerato il modo più efficace: un pezzo di garza o un panno imbevuto di aceto, si attacca a un punto in cui sono visibili le vene sporgenti, quindi si avvolge strettamente con un film o un asciugamano, si tiene per 20-40 minuti.
  • Sfregamento. È reso più semplice, soprattutto conveniente – dopo le procedure dell'acqua: inumidire il batuffolo di cotone con aceto e strofinare delicatamente i punti di gonfiore con movimenti delicati, spostandosi dal piede verso l'alto nella parte inferiore della gamba. Dopo un corso di due settimane, fai una pausa di 3-5 giorni, quindi ripeti di nuovo.
  • Unguento. Può essere preparato montando un tuorlo crudo con 1 cucchiaio. l. aceto e 1 cucchiaino. trementina. Con questa composizione, è necessario strofinare le vene malate e lasciare per diverse ore.
  • Risciacquo. Diluisci 2 millilitri di aceto in 150 litri di acqua, annaffia i piedi in punti dolenti. Posiziona una bacinella verso il basso per utilizzare la composizione una seconda volta. Questa procedura viene eseguita entro 5-10 minuti.
  • Bagni. Versare il bagno in modo che l'acqua nasconda le gambe e diluire un litro di aceto. Tienili in soluzione per mezz'ora.
Nanovein  Darsonval dall'istruzione delle vene varicose

I risciacqui e i bagni caldi sono particolarmente buoni per alleviare la sensazione di pesantezza che disturba così tanto i pazienti. Ma lavare o pulire i piedi con un asciugamano dopo questo non è raccomandato: la pelle dovrebbe asciugarsi naturalmente. Dopo la procedura, è consigliabile sdraiarsi e tenere gli arti inferiori sopra il resto del corpo per garantire il deflusso del sangue venoso, ad esempio appoggiandoli a una parete o su un divano letto. Anche in questo momento è consigliabile tenerli al caldo.

Le sessioni sono consigliate due o almeno una volta al giorno. Il corso completo dura 1-2 mesi, dopodiché dovrebbe arrivare un miglioramento.

Posso bere soluzioni con l'aggiunta di aceto?

Spesso nella medicina popolare viene praticato anche l'uso interno di questo rimedio. Per fare questo, i guaritori suggeriscono di aggiungere un cucchiaio di aceto a un bicchiere d'acqua e prenderlo al mattino, a stomaco vuoto, prima dei pasti. Di norma, questa pratica prevede un corso mensile.

In questo caso, bisogna sempre ricordare due cose:

  • In nessun caso non bere aceto non diluito – questo provocherà immediatamente ustioni alla mucosa. Al momento dell'acquisto, studia attentamente la composizione, quante percento della fortezza è contenuta, non dovrebbe superare il 6%.
  • Per uso interno, acquista solo un prodotto naturale, non un acido diluito con il sapore appropriato: più economico è il prodotto, più è probabile che sia di scarsa qualità.

Se non vuoi spendere soldi, puoi fare tu stesso l'aceto: almeno ti garantirà che è davvero fatto con polpa di mela e non con rifiuti alimentari.

Ecco una delle ricette: lava i frutti maturi e succosi, liberi dal nocciolo e poi – trita in un tagliaverdure o su una grattugia grossa. Versare 800 grammi di mele tritate con un litro di acqua (temperatura – 50-60 ° C). Versare 100 gr. zucchero e preferibilmente miele (questo arricchirà la tintura di potassio). E hai bisogno anche di 10 g di lievito secco. Per rendere più veloce il fermento della frutta, metti circa 20 grammi. pane di segale. Lascia che le mele vaghino al buio a una temperatura leggermente superiore alla temperatura ambiente. Mescolare la miscela ogni giorno. Dopo 10 giorni, filtrare, aggiungere 120 gr. zucchero, quindi immergere per due mesi in un contenitore coperto di garza, senza coperchio. Prima dell'uso, filtrare di nuovo.

Nanovein  Come trattare le vene varicose di droga

Se, se ingerito, avverti bruciore di stomaco o dolore nell'esofago, nello stomaco o nell'intestino, è meglio non continuare.

Nota: prima di utilizzare metodi esterni di trattamento, e soprattutto – uso interno di aceto, devi assolutamente conoscere il parere del tuo medico.

Controindicazioni

Tale terapia può essere dannosa? Sì, certo – se non altro perché qualsiasi trattamento è strettamente individuale.

Prima di tutto, non provare a trattare le vene varicose con aceto se è complicato dalla tromboflebite. Gli acidi contribuiscono alla formazione di nuovi sigilli (coaguli di sangue) nei vasi. Pertanto, per prima cosa è necessaria un'analisi della coagulazione del sangue e un'accurata diagnosi della malattia. L'esecuzione dell'aterosclerosi esclude anche una tecnica simile.

E ricorda anche che l'uso di prodotti ad alta acidità è controindicato nelle malattie del tratto gastrointestinale, nelle malattie croniche acute dei reni, della cistifellea, del fegato e con un aumento del contenuto di potassio.

In caso di malattie della pelle, lo sfregamento con aceto può causare ulteriore irritazione.

E anche i medici non raccomandano di ricorrere all'uso di questo strumento per le donne in gravidanza e le madri che allattano.

E, naturalmente, ricorda l'intolleranza individuale a questa medicina popolare: il caso più comune è un'allergia che provoca ipersensibilità cutanea, fino a un grave edema tissutale.

Le vene varicose possono essere trattate in modo conservativo non solo con rimedi popolari, ma anche con la terapia farmacologica tradizionale – ci sono molti farmaci per questo (Phlebof, Anavenol, Endotelon, Venoruton, Vazobral, Glivenol).

Giudizi

Come puoi vedere, le recensioni dei pazienti sono molto diverse. Almeno una cosa è chiara da loro: che l'aceto di mele è davvero utile nelle fasi iniziali della malattia, ma solo in assenza di controindicazioni e se usato regolarmente.

Lagranmasade Italia