Ablazione con radiofrequenza del neuroma

! IMPORTANTE Per aggiungere un articolo ai segnalibri, premere: CTRL + D

Puoi porre una domanda a un MEDICO e ottenere una RISPOSTA GRATUITA compilando un modulo speciale sul NOSTRO SITO a questo link >>>

La flebologia è una branca della medicina specializzata nello studio delle malattie delle vene. Circa la metà della popolazione della Russia ha varie malattie del sistema vascolare. Più del XNUMX% di queste malattie sono vene degli arti inferiori (vene varicose).
Fino a poco tempo fa, la malattia varicosa delle gambe era considerata una diagnosi difficile, il trattamento non poteva fare a meno dell'intervento chirurgico e del recupero a lungo termine. Ma grazie ai risultati della scienza moderna, è apparso un nuovo metodo rivoluzionario per il trattamento dell'ablazione con radiofrequenza endovenosa varicosa (RFA). Il nostro centro è dotato di attrezzature specializzate per RFA. La clinica impiega specialisti con una vasta esperienza nel condurre questa manipolazione.

La ragione per visitare un flebologo è le seguenti manifestazioni della malattia:

  • affaticamento, gonfiore, crampi alle estremità inferiori;
  • dolore agli arti inferiori;
  • la comparsa di vene ragno sulla pelle degli arti inferiori;
  • iperpigmentazione (oscuramento della pelle) nella parte inferiore della gamba;
  • la presenza di vene varicose delle vene safene;
  • la presenza di ulcere trofiche nella parte inferiore della gamba.
Le vene varicose possono essere facilmente eliminate senza chirurgia! Per questo, molti europei usano Nanovein. Secondo i flebologi, questo è il metodo più rapido ed efficace per eliminare le vene varicose!

La Nanovein è un gel peptidico per il trattamento delle vene varicose. È assolutamente efficace in qualsiasi fase della manifestazione delle vene varicose. La composizione del gel comprende 25 componenti curativi esclusivamente naturali. In soli 30 giorni dall'uso di questo farmaco, puoi eliminare non solo i sintomi delle vene varicose, ma anche eliminare le conseguenze e la causa del suo verificarsi, oltre a prevenire il ri-sviluppo della patologia.

Puoi acquistare Nanovein sul sito Web del produttore.

Cause della malattia

Lo sviluppo delle vene varicose può contribuire a molti fattori. Quindi, vediamo se sei a rischio:

È di grande importanza per valutare la probabilità di sviluppare vene varicose. Ci sono casi in cui la malattia ha un carattere "familiare" pronunciato – quasi tutti i membri della famiglia soffrono di vene varicose in una linea discendente.

Secondo le statistiche, le donne soffrono di vene varicose 3-4 volte più spesso degli uomini. Ciò ha permesso a tempo debito di suggerire persino che la malattia è geneticamente programmata, sebbene la gravidanza e il parto siano la causa più probabile.

Gravidanza e parto

I primi segni di vene varicose durante la gravidanza compaiono nel 50% delle donne. Un cambiamento nello sfondo ormonale porta a una diminuzione del tono delle vene e l'utero in crescita schiaccia le vene del bacino, con conseguente aumento della pressione nelle vene delle gambe. Le vene subiscono un grande carico durante il parto, quando la pressione addominale aumenta rapidamente e le vene si espandono notevolmente.

Lavoro di sollevamento pesi

spesso provoca lo sviluppo di vene varicose. Un aumento della pressione intra-addominale con tensione nei muscoli addominali provoca un aumento della pressione venosa e l'espansione delle vene delle gambe. Altrettanto a rischio sono coloro che si impegnano in un intenso lavoro fisico, così come coloro che sono eccessivamente entusiasti di esercitare in palestra.

Lavoro a gamba lunga

Se la tua professione è associata a una lunga permanenza in piedi, cadi automaticamente nel gruppo a rischio per lo sviluppo delle vene varicose. In posizione eretta e le vene sedute subiscono un carico maggiore.

Assunzione di ormoni

Questo fattore di rischio si applica alle donne, poiché stiamo parlando di farmaci contenenti ormoni sessuali femminili (estrogeni e gestageni). Naturalmente, la presenza di uno solo di questi fattori non significa che avrai le vene varicose, ma devi comunque stare in guardia e consultare un flebologo se senti spiacevoli sensazioni alle gambe per identificare una malattia di insorgenza nel tempo e prendere le misure necessarie in tempo. Dopotutto, prima inizia il trattamento o la prevenzione, più efficaci saranno. La consultazione di un medico diventa necessaria con una combinazione di molti dei suddetti fattori: solo un medico può valutare correttamente i tuoi reclami e condurre un esame competente.

Ablazione con radiofrequenza delle vene degli arti inferiori

Venefit è un metodo minimamente invasivo per il trattamento delle vene varicose degli arti inferiori e dell'insufficienza venosa cronica. Consiste nell'effetto della radiazione in radiofrequenza sulla parete interna della vena, uno speciale catetere viene inserito nella vena per far cadere e chiudere la vena malata. Dopo la chiusura di una vena malata, il flusso sanguigno viene distribuito dal corpo attraverso vene sane. Dopo la procedura, viene applicata una benda sul sito di inserimento del catetere. La RFA viene eseguita in anestesia locale ed è un'operazione completamente indolore. La procedura RFA viene eseguita in regime ambulatoriale, richiede circa 45-60 minuti, il tempo trascorso in clinica non è più di 2 ore. Dopo 1-2 giorni dopo la procedura, puoi tornare al tuo normale stile di vita, la maggior parte dei pazienti nota un netto miglioramento delle manifestazioni della malattia entro 1-2 settimane dopo la procedura. Nel 93% dei pazienti trattati con RFA, dopo 3 anni, le vene trattate rimangono chiuse.

L'articolo fornisce informazioni che rispondono alla domanda: "Come sbarazzarsi del neuroma di Morton senza chirurgia?" Non si tratta di diagnosticare la malattia. Questo è già stato scritto abbastanza. Qui – solo sui metodi di trattamento.

Considera la situazione dal punto di vista di una persona comune, a cui questa piaga impedisce di vivere a lungo. Cosa dovrebbe fare per sbarazzarsi di lei una volta per tutte senza un coltello da chirurgo? C'è un metodo per questo. Maggiori informazioni su questo sotto.

Il proprietario di una neoplasia benigna chiamata neuroma non ha bisogno di spiegare il disagio che questo minore, a prima vista, cambia nella struttura di uno dei nervi del piede.

A riposo, una persona non prova sensazioni spiacevoli. Ma devi solo fare alcuni passi e il neuroma tarsale si fa sentire con dolore, bruciore, intorpidimento. A volte si sente un oggetto estraneo nel piede.

Quando si indossano scarpe strette per lungo tempo, il disagio e il dolore al piede si intensificano. La sindrome di Morton, come chiamano anche questa malattia, si manifesta periodicamente. Il disagio sorge o scompare. Cause dell'evento:

irritazione cronica del nervo (a seguito di una violazione della posizione normale delle ossa del metatarso dopo un infortunio o a causa di scarpe strette);

Nanovein  Come sbarazzarsi della cellulite in caso di vene varicose

Tutto questo insieme crea le condizioni per danni alle strutture della fibra nervosa. E porta a intorpidimento, bruciore, dolore alla terza e alla quarta punta.

Trattamento conservativo del neuroma

Il trattamento per questo ispessimento fibroso è di ridurre la pressione sul nervo pizzicato e di escludere una possibile infiammazione.

Oltre alle iniezioni ai piedi di farmaci antinfiammatori non steroidei, che hanno un forte effetto negativo sulle mucose e sui vasi sanguigni, si raccomanda al paziente di indossare scarpe di uno stile rigorosamente definito:

divieto di punta stretta;

sono richiesti un tacco basso e un blocco "sfilacciato".

A volte lo sviluppo della malattia può essere interrotto dall'uso di solette ortopediche. Ritardare il trattamento "per dopo" di questa malattia porta ad un aggravamento della situazione. Il dolore inizia a manifestarsi quando si indossano le scarpe più "parsimoniose".

La durata della terapia è di diversi mesi. Se il risultato è negativo (e questo accade abbastanza spesso), il medico curante può prescrivere fisioterapia – magnetoterapia o elettroforesi.

Se in questo caso il risultato è negativo, si consiglia un intervento chirurgico. L'operazione viene eseguita in anestesia locale.

Cosa dà un'operazione su un neuroma?

Contemporaneamente alla rimozione del neuroma di Morton da parte del chirurgo, le seguenti manipolazioni possono essere eseguite sul piede:

l'eliminazione di una certa area della fibra nervosa;

il rilascio di spazio attorno al nervo per ridurre la pressione su di esso;

dissezione del legamento metatarso;

osteotomia (frattura artificiale) del quarto osso metatarso.

Al fine di non portare la questione in chirurgia e di non esporre l'arto a tale test, è necessario trovare un metodo efficace di fisioterapia che risolva il problema.

Il neuroma di Morton è trattato con UVT

Ad oggi, è stato trovato. Il suo nome è "terapia ad onde d'urto" – terapia ad onde d'urto. Perché viene offerto questo particolare trattamento? Perché per sbarazzarsi di tali tumori, i principali specialisti nel campo della riabilitazione del sistema muscolo-scheletrico lo usano ampiamente.

Il suo principio si basa sull'azione selettiva di un'onda sonora a bassa frequenza sui tessuti del corpo. Passando attraverso strutture sane, agisce sulla patologia e la riporta al suo stato normale precedente.

Dove esattamente? Nei centri di riabilitazione medica e salute in molte città della Russia e all'estero. Tra cui, nei centri di kinesiterapia Sergei Mikhailovich Bubnovsky. E, naturalmente, presso il Medical Center di Mosca dell'autore del metodo – un traumatologo – ortopedico, MD, professore Viktor Vyacheslavovich Titov.

I risultati dell'applicazione di questo regime terapeutico parlano da soli. Usando UVT senza chirurgia, si ottengono i seguenti effetti:

rimozione del dolore e dell'infiammazione (a causa del miglioramento del flusso sanguigno e del drenaggio);

rimozione graduale del tessuto fibroso;

ripristino della rete capillare per l'intera profondità del piede (e non solo in superficie);

aumento del metabolismo nella periferia dell'arto.

Dolori intensi che si sviluppano in diverse parti della colonna vertebrale a causa di degenerazione – i processi infiammatori possono limitare significativamente la vita del paziente fino alla disabilità. Il trattamento conservativo, la riflessologia, gli esercizi di fisioterapia possono essere impotenti nell'eliminare la sindrome del dolore, i neurologi offrono un nuovo intervento minimamente invasivo: distruzione a radiofrequenza dei nervi (denervazione a radiofrequenza). La tecnica è stata utilizzata con successo nei paesi occidentali per diversi anni e recentemente è stata ampiamente utilizzata in Russia. Il metodo per distruggere i nervi sfaccettati, come ogni manipolazione medica, ha le sue indicazioni e controindicazioni, quindi i medici non lo offrono a tutti i pazienti.

Il principio di condotta e le indicazioni per la denervazione delle radiofrequenze

La distruzione della radiofrequenza viene eseguita in anestesia locale, sotto controllo radiografico, gli aghi vengono inseriti nell'area delle articolazioni intervertebrali, a cui verrà successivamente applicata la corrente.

Il sito di iniezione viene scelto tra i rami mediano e primario del nervo intervertebrale, dopo aver fissato l'ago, viene fornita una corrente che coagula il nervo.

Il nervo si riscalda e collassa in circa due minuti, quindi il farmaco anestetico e antinfiammatorio viene alimentato attraverso lo stesso ago.

Le principali indicazioni per la distruzione delle radiofrequenze sono:

  • Grave dolore nella regione cervicale e spinale. In questo caso, il dolore si intensifica con un cambiamento nella posizione della colonna vertebrale: flessione, flessione, flessione.
  • L'assenza di un effetto positivo dalla terapia conservativa o il suo effetto non duraturo.
  • La spondiloartrosi è una malattia in cui tutti gli elementi dell'articolazione – cartilagine, capsula, muscoli, legamenti – sono inclusi nel processo patologico.

Come appare nella foto:

Prima di utilizzare la distruzione a radiofrequenza dei nervi, viene mostrato che il blocco del farmaco viene eseguito, la riduzione del dolore o la scomparsa dopo tali procedure serve come base per l'uso dell'azione della corrente sul nervo.

Una delle malattie del sistema nervoso umano è la paresi del nervo facciale, che si sviluppa completamente inaspettatamente per il paziente ed è caratterizzata da muscoli asimmetrici in una metà del viso. Questa patologia richiede un trattamento obbligatorio. Un effetto positivo della terapia sarà solo se consulti immediatamente un medico e segui tutte le sue raccomandazioni.

L'infiammazione può colpire qualsiasi nervo del corpo umano, ma molto spesso questa patologia colpisce gli arti, limitando così la loro funzione motoria. Quali farmaci sono usati per trattare la plessite della spalla possono essere trovati in questo articolo.

Controindicazioni per la procedura

Non tutti i pazienti con indicazioni identificate possono essere selezionati per la distruzione dei nervi mediante radiofrequenze.

La procedura è controindicata e non viene eseguita per le seguenti categorie di pazienti:

  • Pazienti di età inferiore ai 18 anni e di età superiore ai 72 anni.
  • La presenza di una storia di malattia mentale, tossicodipendenza o tossicodipendenza. Tali pazienti non rispondono sempre adeguatamente alla tecnica e possono lamentare dolore anche dopo un intervento riuscito.
  • Neoplasie simili a tumori.
  • Disturbi circolatori nella colonna vertebrale.
  • Processo infettivo locale o generale.
  • Deterioramento generale del benessere del paziente – in questo caso, viene scelto un altro giorno della procedura.

Non dovresti aspettarti una completa rimozione dell'attacco di dolore da quel paziente in cui l'infiammazione colpisce più parti della colonna vertebrale.

Periodo di recupero dopo la distruzione della radiofrequenza

La distruzione delle radiofrequenze viene eseguita in regime ambulatoriale, dopo due o tre ore il paziente può già riprendersi a casa.

Il sollievo dal dolore in alcuni pazienti si verifica immediatamente dopo l'intervento; in altri, un effetto positivo si sviluppa nel corso di un mese o poco più.

Non sono richieste misure speciali di riabilitazione, ma il paziente deve attenersi alle seguenti raccomandazioni:

  • Nel giro di un mese, vengono escluse le intense attività fisiche, il sollevamento di oggetti pesanti, l'esecuzione di varie attività in una posizione inclinata del corpo.
  • Per due settimane, i viaggi in macchina e le sedute non sono consentiti per più di due ore al giorno.
  • Per un mese viene prescritto un ciclo di farmaci antinfiammatori.

La distruzione delle radiofrequenze come metodo per sbarazzarsi del dolore nelle malattie della colonna vertebrale sta solo guadagnando slancio, nonostante ciò è consuetudine evidenziare i seguenti vantaggi:

  • Durante la procedura, l'accuratezza dell'esposizione è controllata dal dispositivo e dai sensori, per cui non vi è alcun danno ai tessuti sani.
  • La tecnica è semplice, bassa invasività e rapida.
  • L'anestesia generale non viene utilizzata.
  • Breve periodo di recupero.
  • Se necessario, è possibile ricondurre la tecnica.
  • La più bassa incidenza di complicanze e effetto positivo duraturo, che dura da anni.
Nanovein  Flebolife dalle vene varicose

Prima di impartire indicazioni per il paziente per la distruzione della radiofrequenza, il medico esegue tutti gli esami, scopre controindicazioni e indicazioni. In molti casi, un nuovo modo per sbarazzarsi del dolore diventa l'unica opzione ottimale per tornare alla vita normale.

Nel video, l'uso della denervazione a radiofrequenza nel trattamento del mal di schiena:

Il neuroma di Morton è una malattia abbastanza comune, caratterizzata da un ispessimento della guaina dei nervi del piede e che causa un forte dolore. Molto spesso, la malattia si sviluppa nelle donne a causa dell'uso di scarpe col tacco alto, ma può verificarsi anche negli uomini. Le sensazioni di dolore al piede costringono una persona a consultare uno specialista. È molto importante scegliere il giusto trattamento per il neuroma di Morton al fine di evitare la ricaduta della malattia.

Il trattamento del neuroma di Morton nella European Clinic for Sports Traumatology and Orthopedics è descritto da un chirurgo ortopedico, traumatologo, candidato di scienze mediche, un membro di ASTAOR e AAOS, Musa Maysigov (Dr. Musa Maysigov).

– Qual è la causa principale del neuroma di Morton?

Cominciamo dall'inizio. Se ti avvicini dalla posizione della formazione delle parole, dalla lingua greca "neuroma" viene tradotto come un tumore nervoso, tuttavia, in realtà, i chirurghi chiamano il neuroma una crescita nervosa in una cicatrice che si forma all'intersezione. Molto spesso, queste cose si sono formate negli arti amputati: sulle dita, sui monconi delle gambe, ecc. Un tessuto cicatriziale denso si forma attorno al nervo, che irrita costantemente il nervo, perché la cicatrice ha un lungo potenziale di rinnovamento della crescita e questo provoca dolore. Questo si chiama neuroma. Di solito con i neuromi, viene eseguita un'operazione di neurolisi quando la punta del nervo viene rilasciata dalla cicatrice e si nasconde nel muscolo in cui si forma la cicatrice. Quindi hanno iniziato a proporre un altro nome: neurinoma: questo è il tumore naturale primario della guaina nervosa. Quello che abbiamo usato per chiamare il neuroma di Morton non è un neuroma nel senso clinico della parola – non è una formazione maligna o benigna. Il neuroma di Morton è una degenerazione cicatriziale della guaina nervosa. Secondo me, il termine più coerente è la metatarsalgia di Morton, che significa dolore nell'avampiede a seguito del pizzicamento della guaina del nervo. Tuttavia, non discuteremo con i grandi.

La malattia si basa sul trauma cronico al terzo, meno spesso – il secondo e ancor meno spesso – i primi nervi interdigitali comuni. Ciò accade, contrariamente all'opinione prevalente, non perché le ossa siano premute sul nervo, ma perché i legamenti tra le ossa lo schiacciano. Spremendo mentre cammina, il nervo è costretto a difendersi e la guaina del nervo è la sua unica arma. A poco a poco, la guaina diventa più densa per ridurre il carico sulle fibre nervose. Di conseguenza, la pressione sul nervo diminuisce, ma la membrana ispessita degenera in una formazione volumetrica.

Il secondo fattore è l'omissione dell'arco trasversale del piede. L'arco scende e noi ci calpestiamo camminando. Ciò porta allo sviluppo di una sindrome del dolore cronico e grave.

La malattia può manifestarsi a qualsiasi età e spesso si sviluppa nelle donne a causa dell'uso di scarpe strette con i tacchi alti. Negli uomini, un neuroma può svilupparsi a seguito di piedi piatti.

– Come viene diagnosticato un neuroma?

Quasi sempre la diagnosi viene fatta sulla base di un esame clinico: questo, di regola, è sufficiente. Dei metodi aggiuntivi, l'ecografia e la risonanza magnetica con e senza contrasto vengono utilizzate per escludere, ad esempio, i tumori.

– A cosa dovresti prestare attenzione se sospetti un neuroma?

Il primo è il dolore nella regione del terzo, quarto dito e più vicino, a livello del piede. A volte il dolore è accompagnato da intorpidimento e mal di schiena nelle dita. Succede che qualche tempo dopo l'inizio dello sviluppo della malattia, indossare scarpe più o meno chiuse porta a un dolore intollerabile al bruciore. Le scarpe devono essere rimosse immediatamente perché camminare diventa impossibile. Ciò può verificarsi senza molta tensione sul piede, anche in posizione seduta. Un uomo è costretto a portare con sé scarpe di scorta.

– Quanto spesso i pazienti con una malattia simile si rivolgono a te?

Sfortunatamente, vengono spesso contattati. E molto spesso questi pazienti sono donne. Ma, come sapete, le donne sono estremamente pazienti e succede che non vanno dal medico un mese dopo, sono un paio d'anni dopo l'insorgenza dei primi sintomi e in una situazione del genere i metodi conservativi non sono abbastanza efficaci.

– Qual è il trattamento per il neuroma di Morton?

Sono possibili metodi di trattamento conservativi: antidolorifici e iniezioni, solette ortopediche. L'effetto degli antidolorifici è inferiore, le iniezioni locali in questa zona sono più efficaci: con l'ormone cortisolo o il metodo di blocco dell'alcool. Indossare solette speciali aiuta molto. La medicina più importante è indossare scarpe larghe e comode. Se nulla aiuta, eseguiamo l'operazione.

In ECSTO, eseguiamo un'operazione sia con la resezione (rimozione) di un nervo sia con il taglio di un legamento che preme sul nervo. Con la resezione, il dolore scompare, ma allo stesso tempo scompare la sensibilità nell'area della terza e della quarta punta. Il vantaggio principale: le ricadute sono praticamente escluse – il nervo viene rimosso. La dissezione del legamento è una procedura più rapida, che dura solo pochi minuti e passa in anestesia locale. Contrariamente alla resezione, questa ricaduta non è possibile. Il tasso di ricorrenza è più alto, ma non supera il diversi percento. Il paziente esce di casa dopo alcune ore, può appoggiarsi alla gamba senza grave disagio. Le prestazioni vengono ripristinate in pochi giorni.

– Che tipo di terapia mi consigliate ai pazienti?

Per prima cosa capisco cosa vuole il paziente stesso. Inizialmente, offriamo un trattamento conservativo, ma i pazienti spesso concordano un intervento chirurgico e non se ne pentono. La terapia conservativa non deve essere trascinata, perché in ogni caso è progettata per molto tempo e spesso il paziente non ha questo tempo. Di norma, propongo un metodo conservativo: il passaggio a scarpe larghe e comode senza tacco e naso stretto. E se questo metodo non aiuta, la domanda riguarda il trattamento chirurgico. Spesso taglio i legamenti: questo metodo è più delicato.

Nella clinica europea di traumatologia dello sport e ortopedia, vengono eseguiti tutti i tipi di trattamento per il neuroma di Morton: chirurgico, farmacologico, iniettabile, ortopedico. Tuttavia, l'effetto della terapia conservativa può essere meno pronunciato e può richiedere più tempo. Non dovresti avere paura dell'intervento chirurgico: il trattamento viene eseguito in regime ambulatoriale in anestesia locale, l'effetto si ottiene istantaneamente e molto presto i pazienti tornano alla vita normale.

Lagranmasade Italia